mercoledì 29 giugno 2016

'REFERENDUM SOCIALI' RACCOLTA FIRME A ISERNIA: CRONACA DI UN SUCCESSO... ANNUNCIATO!


Grazie a Federica Di Pilla per quanto é riuscita a fare nella sua città e agli Amici che hanno voluto supportare la raccolta firme contro vecchi e nuovi inceneritori.

Dedichiamo la due giorni isernina alla mamma del prof. Rocco Cirino.

Comitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

lunedì 27 giugno 2016

'MODELLO TRATTURO' LA NUOVA RUBRICA DELL'OML

Il 'Modello Tratturo' é un'espressione coniata dal Socio Giacomo De Ritis.
E' possibile comprenderne il senso guardando questa foto, la prima della serie, scattata oggi pomeriggio a Campobasso:


Inviateci le vostre segnalazioni, le pubblicheremo con molto piacere.

Segreteria OML

(by Nicola)

'MODELLO TRATTURO' LA NUOVA RUBRICA DELL'OML

Il 'Modello Tratturo' é un'espressione coniata dal Socio Giacomo De Ritis.
E' possibile comprenderne il senso guardando questa foto, la prima della serie, scattata oggi pomeriggio a Campobasso:


Inviateci le vostre segnalazioni, le pubblicheremo con molto piacere.

Segreteria OML

(by Nicola)

'REFERENDUM SOCIALI' NEL POMERIGGIO INVIATO A ROMA IL PRIMO PLICO CONTENENTE LE FIRME SUL 'QUESITO INCENERITORI' RACCOLTE IN MOLISE


Ringraziamo le migliaia di molisani che hanno firmato e quanti hanno reso possibile raggiungere uno strepitoso risultato in questi 3 mesi di duro ma esaltante lavoro.

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

Appello 'AESERNIENSIS'


Con il Camper della Legalità saremo presenti a Isernia alla "Fiera delle cipolle" per raccogliere firme contro gli inceneritori.
Pablo Neruda termina la sua 'Ode alla cipolla' con queste parole: "Ci hai fatto piangere senza affliggerci."
Siamo certi che gli isernini sapranno farci piangere di gioia per le tante firme che raccoglieremo!

Comitato 'SI blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

sabato 25 giugno 2016

'AMARO LUCANO' - STOP dalla Corte Costituzionale alla progressiva eliminazione degli inceneritori.



A dimostrazione che è stato colpevole di autolesionismo l'atteggiamento di alcune associazioni e comitati che predicano "rifiuti zero" ma che poi non hanno sostenuto se non di fatto boicottato la raccolta firme del quesito abrogativo dell'art. 35 dello SBLOCCA-ITALIA proposto dal Comitato SI Blocca Inceneritori


Massimo PIRAS

(by Nicola)

RACCOLTA FIRME 'REFERENDUM SOCIALI': L'ULTIMO SFORZO A ISERNIA IL 28 E 29

COMUNICATO STAMPA

Il 28 e 29 giugno, p.zza D'Uva, Isernia, dalle 8:00 alle 24:00 e dalle 8:00 alle 16:00, in occasione della 'Fiera di San Pietro delle cipolle', il "Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE" raccoglierà - a bordo del "Camper della Legalità" - le firme per i 'Referendum Sociali'(Inceneritori + Trivelle) e Costituzionali.
Siamo certi che la risposta degli isernini eguaglierà quella degli abitanti dei Comuni che da anni 'vivono' i problemi provocati dagli inceneritori e che hanno già dato una stupenda prova di maturità portando il Molise ad essere una delle Regioni che meglio ha risposto al 'quesito inceneritori.'

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE




(by Nicola)

venerdì 24 giugno 2016

REFERENDUM SOCIALI. IL VANGELO DI MARCO E LUCA (SALLUSTI)


Scopo del vangelo di Marco era fortificare la fede dei Crisitiani di fronte alle persecuzioni e  insegnar loro cosa significasse essere  discepoli del Cristo.
Quello di Luca invece si interessava di comportamenti (etica) sociali, diseredati, oppressi e donne.

"Marco e Luca" ci sono ancora e vivono a Boiano circondati dall'affetto di altri 'discepoli', questi: Nicola (Spina), Giovanni, Biase, Lello...

P.S.
Grazie agli oltre 100 boianesi che ieri e oggi hanno voluto firmare il quesito inceneritori.

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

REFERENDUM SOCIALI - Prima giornata raccolta firme a Boiano


Eccellente risposta da parte dei Boianesi!
Anche oggi i Boianesi possono recarsi in piazza Roma - dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 18:00 - per firmare i Referendum Sociali.
In giornata il report completo delle attività e delle collaborazioni avviate.

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

mercoledì 22 giugno 2016

A Boiano contro 1 centrale a Biomasse eravate in tanti a manifestare! Contro 15 nuovi Inceneritori in quanti firmerete il 23 e 24 giugno?

Vi aspettiamo a bordo del camper della Legalità. 
Firmate e coinvolgete amici e conoscenti. 

Comitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

(In)Sanità

COMUNICATO STAMPA
Sanità, via libera ai piani operativi. Il segretario del PD Fanelli:
«Inevitabili sacrifici ma la direzione è quella giusta, dopo gli sprechi del passato stiamo costruendo un Molise più solido»

«L’approvazione del Programma operativo sanitario straordinario 2015-2018 è certamente un fatto positivo e un passo in avanti» Così Micaela Fanelli, segretario regionale del PD Molise, commenta il via libera che il tavolo tecnico romano ha concesso al piano di risanamento della sanità molisana.
Per Fanelli il grande merito del governo Frattura è stato quello di «Innovare e lavorare a testa bassa verso obiettivi concreti e dimostrando cosi, a tre anni dall’insediamento di lavorare con forza per il bene del Molise. Sono stati chiesti ai molisani tanti sacrifici – osserva ancora Fanelli - e molti, in politica e nei media, hanno scelto la facile strumentalizzazione.
Ma ora, l’approvazione del piano sanitario regionale, con i primi segnali di vera ripresa certificati anche dal rapporto di Bankitalia, si intravedono i risultati di un lavoro duro svolto dal presidente Frattura e dalla sua squadra, che non guarda al facile consenso del momento, ma che proietta la sua azione nel medio e lungo periodo. In questo percorso, ancora lungo e ancora difficile, - dice sempre Fanelli - ho sempre cercato personalmente di difendere le scelte di un governo regionale che ha operato in maniera innovativa e responsabile. Insieme a tanti all’interno PD ci siamo presi l’onere e l’onore di difendere scelte che molti, nella stampa, in parte della società civile, nel partito stesso, hanno deciso di strumentalizzare con toni e obiettivi che nulla hanno a che vedere con il bene comune. Ma i risultati di quelle scelte si iniziano a vedere e si vedranno ancora di più nei prossimi mesi. I miglioramenti sono certo possibili e auspicabili, ma l’aver messo i conti a posto, con il conseguente sblocco del turnover, la regolarizzazione di molti precari, la ridefinizione dei servizi e il loro efficientamento previsti nel piano sono risultati impensabili solo fino a pochi mesi fa.
Oggi, consapevoli che il lavoro è ancora complesso, sappiamo però - conclude Fanelli - che la direzione è giusta e che, dopo gli sprechi del passato, si sta costruendo un Molise più solido».

Ufficio stampa

Segreteria regionale

Partito Democratico del Molise
via Ferrari 7
86100 Campobasso
tel/fax 0874 97573

(by Nicola)

APPELLO AL CAMPOBASSANO

(by Nicola)

DAL G8 DI GENOVA ALLA LAUDATO SI'. IL "GIUBILEO" DEL DEBITO?


Genova luglio 2001: le prime otto potenze economiche mondiali, si incontrano a Genova per “coordinare le strategie politiche ed economiche”, che naturalmente dovranno poi valere anche per il resto del mondo.
Il movimento altermondialista si dà appuntamento a Genova negli stessi giorni per proporre un altro modello di sviluppo, basato sul rispetto delle risorse ambientali e sulla giustizia sociale.
In entrambi i fronti il problema del debito degli stati sovrani è centrale.
All'epoca si pose in primo piano il debito pubblico dei paesi del Terzo mondo, fardello insopportabile, che impediva lo sviluppo economico e la democrazia dei cosiddetti “Paesi in via di sviluppo”. Per i movimenti si rendeva necessario l’annullamento o la ristrutturazione dei debiti sovrani. Anche la Chiesa con il Giubileo 2000 si poneva questi problemi. Le grandi potenze e le istituzioni finanziarie non accettarono una simile impostazione.
Ai giorni nostri il debito è diventato una questione globale. La crisi ha reso evidente come il debito privato sia divenuto debito pubblico nei paesi ricchi e in quelli emergenti. Il debito è considerato il passepartout che consente in un clima emergenziale di realizzare ulteriori privatizzazioni dei beni comuni e riduzione degli spazi di democrazia.
La proposta di rivedere il debito sovrano per la prima volta è stata oggetto di scontro politico istituzionale nel caso greco, un paese dilaniato socialmente e sotto scacco per un debito insostenibile conclamato. Nell’enciclica “Laudato Sì” il debito viene definito strumento di controllo. Papa Francesco, nel messaggio per la celebrazione della XLIX giornata mondiale della pace  del  1° gennaio 2016, lancia un appello alla cancellazione o alla gestione sostenibile del debito internazionale degli Stati più poveri.

Nell’occasione della 15° ricorrenza di Genova 2001 (19 luglio 2016) e dell’anno del Giubileo della Misericordia è opportuno riportare la questione del debito al centro dell’attenzione politica e sociale.
(by Nicola)

BLOCKCHAIN



(by Nicola)

martedì 21 giugno 2016

UN VERO ASSESSORE "RIFIUTI ZERO" PER ROMA: NO INCENERITORI! NO A PAOLA MURARO!



Firmate e fate firmare questa petizione
https://www.change.org/p/virginia-raggi-un-vero-assessore-rifiuti-zero-per-roma-5s-no-inceneritori-no-a-paola-muraro?recruiter=22248847&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-lg-no_src-no_msg&recuruit_context=fb_share_mention_control&fb_ref=Default 

Abbiamo appreso da organi di stampa che Virginia Raggi intende nominare assessore alla sostenibilità e ai rifiuti la signora Paola Muraro, Presidente di ATIA-ISWA ITALIA, (in cui sono presenti i massimi costruttori e gestori di inceneritori e discariche in Italia, vedasi http://www.atiaiswa.it/soci-gold/ ) mentre a Roma è già iniziato un percorso virtuoso verso Rifiuti Zero con la delibera 129/2014.
Siccome il Movimento 5 Stelle è nato invece su una idea di società senza inceneritori che mira a tutelare la salute dei cittadini chiudendo il ciclo dei consumi in modo virtuoso e cioè senza rifiuti, ed è impegnato senza riserve nella raccolta firme per il referendum contro gli inceneritori voluti dal governo Renzi con l'articolo 35 del decreto Sblocca Italia, riteniamo che la scelta di Paola Muraro come assessore alla sostenibilità di Roma sia sbagliata e ingiustificabile da qualunque punto di vista.
La strategia rifiuti zero per una economia circolare è riaffermata come uno degli obiettivi del programma del M5S per Roma, e dunque non ha nessun senso nominare un assessore che non ha mai perso alcuna occasione di manifestare il suo scetticismo vero di essa, fino ad arrivare a accusare la Rai di fare “disinformazione ambientale” per aver trasmesso il film “Trashed” di Jeremy Irons con Paul Connett.
Migliaia di attivisti in tutta Italia si battono da anni contro inceneritori e discariche e per rifiuti zero e l'economia circolare. Renzi con lo sblocca Italia sta introducendo ulteriori inceneritori e portando il paese in una direzione sbagliata. A Roma può cambiare tutto. A patto che l'assessore all'ambiente sia un convinto sostenitore di Rifiuti Zero e non un inceneritorista. Sono disponibili  come assessori alla sostenibilità per Roma, fior di esperti che hanno dimostrato con loro opera che una chiusura virtuosa del ciclo dei consumi senza rifiuti in Italia e a Roma è possibile e più necessario che mai.
Chiediamo dunque al Sindaco Raggi di recedere dall'annunciato proposito di nominare Paola Muraro assessore alla Sostenibilità di Roma e di consultare la base degli iscritti e dei meet up perché questo delicatissimo compito venga affidato a qualcuno che sia in discontinuità con l'attuale catastrofica gestione dei rifiuti a Roma e in sintonia con i valori fondanti del Movimento 5 Stelle e con il percorso tracciato dalla delibera AC nr 129/2014 Roma verso rifiuti zero e con le strategie europee in transizione dall'economia dei “rifiuti” verso l'economia circolare. 


(by Nicola)

UN VERO ASSESSORE "RIFIUTI ZERO" PER ROMA: NO INCENERITORI! NO A PAOLA MURARO!



Firmate e fate firmare questa petizione
https://www.change.org/p/virginia-raggi-un-vero-assessore-rifiuti-zero-per-roma-5s-no-inceneritori-no-a-paola-muraro?recruiter=22248847&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-lg-no_src-no_msg&recuruit_context=fb_share_mention_control&fb_ref=Default 

Abbiamo appreso da organi di stampa che Virginia Raggi intende nominare assessore alla sostenibilità e ai rifiuti la signora Paola Muraro, Presidente di ATIA-ISWA ITALIA, (in cui sono presenti i massimi costruttori e gestori di inceneritori e discariche in Italia, vedasi http://www.atiaiswa.it/soci-gold/ ) mentre a Roma è già iniziato un percorso virtuoso verso Rifiuti Zero con la delibera 129/2014.
Siccome il Movimento 5 Stelle è nato invece su una idea di società senza inceneritori che mira a tutelare la salute dei cittadini chiudendo il ciclo dei consumi in modo virtuoso e cioè senza rifiuti, ed è impegnato senza riserve nella raccolta firme per il referendum contro gli inceneritori voluti dal governo Renzi con l'articolo 35 del decreto Sblocca Italia, riteniamo che la scelta di Paola Muraro come assessore alla sostenibilità di Roma sia sbagliata e ingiustificabile da qualunque punto di vista.
La strategia rifiuti zero per una economia circolare è riaffermata come uno degli obiettivi del programma del M5S per Roma, e dunque non ha nessun senso nominare un assessore che non ha mai perso alcuna occasione di manifestare il suo scetticismo vero di essa, fino ad arrivare a accusare la Rai di fare “disinformazione ambientale” per aver trasmesso il film “Trashed” di Jeremy Irons con Paul Connett.
Migliaia di attivisti in tutta Italia si battono da anni contro inceneritori e discariche e per rifiuti zero e l'economia circolare. Renzi con lo sblocca Italia sta introducendo ulteriori inceneritori e portando il paese in una direzione sbagliata. A Roma può cambiare tutto. A patto che l'assessore all'ambiente sia un convinto sostenitore di Rifiuti Zero e non un inceneritorista. Sono disponibili  come assessori alla sostenibilità per Roma, fior di esperti che hanno dimostrato con loro opera che una chiusura virtuosa del ciclo dei consumi senza rifiuti in Italia e a Roma è possibile e più necessario che mai. 
Chiediamo dunque al Sindaco Raggi di recedere dall'annunciato proposito di nominare Paola Muraro assessore alla Sostenibilità di Roma e di consultare la base degli iscritti e dei meet up perché questo delicatissimo compito venga affidato a qualcuno che sia in discontinuità con l'attuale catastrofica gestione dei rifiuti a Roma e in sintonia con i valori fondanti del Movimento 5 Stelle e con il percorso tracciato dalla delibera AC nr 129/2014 Roma verso rifiuti zero e con le strategie europee in transizione dall'economia dei “rifiuti” verso l'economia circolare. 


(by Nicola)

lunedì 20 giugno 2016

Intelligenti pauca: 'Cuius regio, eius religio'


(by Nicola)

"REFERENDUM SOCIALI" Da S. Croce di Magliano

Riceviamo e pubblichiamo


"Grandiosa raccolta di firme oggi a Santa Croce di Magliano, dove moltissimi cittadini in poco più di due ore hanno espresso la loro volontà di difendere il Molise e l'ambiente da chi vorrebbe realizzare alcuni inceneritori nelle Regioni del Centro-Sud e per bloccare alcune modifiche alle norme Costituzionali che Re Matteo ha già approvato in Parlamento e che riguardano molto da vicino la vita di noi cittadini. In Piazza Marconi il Camper della Legalità grazie all'impegno dei Consiglieri comunali di opposizione, Martino, Rosati e Gianfelice e di due splendide persone Nicola Frenza e Rocco Cirino, da sempre impegnati nelle battaglie per il sociale, per l'ambiente, per i meno abbienti e la giustizia. Un grazie di cuore ai numerosi Santacrocesi attenti e sensibili a queste problematiche che ci hanno sostenuto ed incoraggiati in questa ennesima lodevole iniziativa."

Giovanni Gianfelice 

(by Nicola)

RACCOLTA FIRME A S. CROCE DI MAGLIANO. COM'E' ANDATA?

 
Con un ritardo di 90 minuti sulla tabella di marcia - causato da un problema al serbatoio del nostro camper e che ha costretto il mitico prof. Cirino a fare anche rifornimenti 'volanti' - alle 10:30 siamo arrivati nella piazza di Santa Croce di Magliano.

Ad accoglierci i nostri Consiglieri 'autenticatori': Giovanni GIANFELICE, più volte primo cittadino, e il dott. Antonio MARTINO.

Dopo il caffè di rito al 'Bar Centrale', allestiti due banchetti e 'aperto' il camper per accogliere a bordo i firmatari, abbiamo avviato la raccolta firme. Alle 13:30 avevamo all'attivo 216 firme così ripartite: 72 Inceneritori, 72 trivelle, 72 quesiti costituzionali.

La magnifica giornata si é conclusa con l'invito a pranzo da parte del Consigliere GIANFELICE e della sua gentile singnora, Gianna, che ringraziamo per l'accoglienza, l'ospitalità e le tante portate preparate con cura e offerte con amore! Con l'occasione abbiamo avuto modo di conoscere anche Ilaria e la piccola Silvia che salutiamo con affetto.

Siamo certi che dagli argomenti trattati potrà nescere, a breve, una fattiva collaborazione anche tra l'OML e le tante Persone "impegnate nel sociale", colà residenti.



P.S.

1- Prima di congedarci 'Giovanni' e i suoi cari ci hanno fatto dono di due CD ('Quando la Terra trema' e la 'Pasquetta di Santa Croce') e un prodotto tipico del luogo: 'La Treccia.'
Sono questi i Molisani che amiamo e che amano il Molise!
2- Questo non lo abbiamo determinato noi! https://www.youtube.com/watch?v=ORYujNrbot0 


Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE
(by Nicola)

domenica 19 giugno 2016

Forum per la Sanità Pubblica Molise. Manifestazione con Presidio davanti al MEF a Roma

 
Martedì 21 giugno Tavolo Tecnico presso il MEF a Roma per discutere ed eventualmente approvare il POS-Molise, anche se non ci è dato sapere quale.
FORUM della Salute e SINDACATI hanno organizzato una Manifestazione con Presidio davanti al MEF a Roma.
La partenza è prevista dall’ex Stadio Romagnoli alle ore 11. Prenotazioni da CB: 3473900278 -3383239787
Alle 12 da Isernia, Hotel Europa. Prenotazioni da Isernia: 3286111078
Alle 12:20 da Venafro, incrocio semaforico. Prenotazioni da Venafro: 3292538614
 
Forum per la Sanità Pubblica Molise
 
(by Nicola)
 
 

sabato 18 giugno 2016

Il camper della Legalità ieri a "Portkanunit" per ringraziare il dott. Giuseppe Acciaro e il suo gruppo per l'ottimo lavoro svolto


Comitato "SI" blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

"REFERENDUM SOCIALI" Domani il camper della Legalità raccoglierà le firme a S. Croce di Magliano


(by Nicola)

Le intuizioni del "contadinoroccocirino"

(by Nicola)

'REFERENDUM SOCIALI' - '30' e lode a Pettoranello del Molise

 
Con il post "Un Oscar per il Signor Rossi" (http://oml2010.blogspot.it/2016/05/referendum-sociali-news-dal-comune-di_26.html) avevamo descritto l'impegno profuso dal nostro amico Mario di Pettoranello del Molise per far conoscere il nostro 'quesito referendario.'
Oggi, attraverso il sindaco Andrea NINI, ringraziamo tutti i cittadini di Pettoranello e in particolare i 30 che si sono recati in Comune per firmare contro inceneritori vecchi e nuovi.
Un risultato brillante alla luce del numero di residenti nel piccolo e bellissimo borgo alle porte di Isernia.
'30'... e lode!

Comitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

giovedì 16 giugno 2016

Anche noi domani saremo "Tute bianche"


Domani, davanti ai cancelli della FCA, dalle 12:00 alle 14:00, con gli amici di Termoli e della USB, raccoglieremo firme per i "Referendum Sociali" vestiti di bianco ma... non andremo in bianco!

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

'MOLISE FIRMA DAY TOUR' NE PARLA (SOLO) LA TGR MOLISE


(da: 00:18:55 a 00:19:18)
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-4364705c-71fb-4727-882b-0e52cd3741c7.html#p=

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

COMUNCATO STAMPA CONGIUNTO - 'MOLISE FIRMA DAY TOUR'

COMUNCATO STAMPA CONGIUNTO

I Comitati 'SI' blocca inceneritori MOLISE, 'No' trivelle e Unione Sindacale di Base (USB) hanno dato vita al 'MOLISE FIRMA DAY TOUR' che partirà domani venerdì 17 giugno da Termoli - cancelli FCA (Rivolta del re), dalle 12:00 alle 14:00 - e terminerà martedì 28 giugno a Isernia (Fiera di San Pietro).

L'obiettivo dei Comitati é quello di informare i molisani sui danni derivanti da inceneritori e 'coltivazioni da idrocarburi in mare', indicare soluzioni, raccogliere il più alto numero di firme per contribuire a raggiungere quota 500mila e andare a referendum nel 2017; quello della USB é centrato sulla petizione 'IO VOGLIO LAVORO', una campagna contro: la precarietà in difesa di occupazione e lavoro, del Welfare, dei diritti sindacali, politici e civili, della salute, della previdenza e della scuola pubblica.

Nel pomeriggio il camper della Legalità, 'motore' del 'MOLISE FIRMA DAY TOUR', farà tappa - dalle 17:00 alle 20:00 - nella piazza di Portocannone.

Quanti impossibilitati a partecipare potranno recarsi presso il proprio Comune, fino al 28 giugno, per firmare i due "Referendum Sociali" e la petizione 'IO VOGLIO LAVORO.


Comitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE
338-9352833

(by Nicola) 

mercoledì 15 giugno 2016

"NOI SIAMO IL TRATTURO"


(by Nicola)

RACCOLTA FIRME "QUESITO INCENERITORI." L'ESEMPIO DI VENAFRO!


Il dato riguarda Venafro ma ci saranno "sorprese" in molti altri Comuni!

Continua a seguire il nostro blog per gli aggiornamenti e...
 
Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

RACCOLTA FIRME "QUESITO INCENERITORI"

In mattinata telefoneremo a tutti i Comuni del Molise per sapere quante firme hanno raccolto e ve ne daremo conto.
Intanto voi continuate a recarvi presso il vostro Comune e firmate il "quesito inceneritori."
Grazie!
 
COmitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE.

(by Nicola)

lunedì 13 giugno 2016

A proposito di inceneritori!

Pubblichiamo con molto piacere il commento di Marcello Cuzzone, "cittadino" di Venafro.


"Tutti i molisani si devono impegnare per bloccare gli inceneritori, che creano inquinamento e morte nelle nostre famiglie. La cosa più semplice è recarsi al Comune di residenza e firmare. Nei paesi più sensibili si possono organizzare tavoli per facilitare la raccolta delle firme. Abbiamo ancora molti giorni per sanare gli squilibri nazionali. Ci vuole la coscienza e l'impegno di tutti!"

(by Nicola)

PARTE IL "MOLISE FIRMA DAY TOUR" PERCHE' LA NOSTRA SALUTE E IL NOSTRO TERRITORIO NON SONO IN VENDITA


Parte il 'MOLISE' FIRMA DAY TOUR!"
Il “Comitato 'Si' blocca inceneritori MOLISE si "mobilita" per incrementare, sul territorio regionale, la raccolta firme del “quesito inceneritori!”
Come?
Utilizzando “Il camper della Legalità.”
Perché?
Perché a seguito della decisione presa (dopo l'avvio della raccolta firme) dalla FLC-CGIL di non aderire ai "Referendum Sociali" - quindi di escludere dalla raccolta firme i quesiti No Inceneritori e Trivelle Zero, salvo pochisssime eccezioni regionali – si è creato un grave “squilibrio” di oltre 100mila firme che dal Molise vogliamo 'contribuire' a sanare!
'Ad impossibilia nemo tenetur' ma il nostro Comitato ha deciso di non arrendersi perché:
1- LA NOSTRA SALUTE E IL NOSTRO MOLISE NON SONO IN VENDITA;
2- VOGLIAMO IMPEDIRE LA COSTRUZIONE DI 15 NUOVI INCENERITORI al CENTRO-SUD, come impianti strategici nazionali sottratti alle pianificazioni regionali e la riconversione dei 40 INCENERITORI del NORD come impianti non più legati ai soli BACINI REGIONALI.

Queste le prime due tappe programmate:

Non potremo raggiungere tutti i 136 Comuni molisani ma.. ognuno di Voi può recarsi presso il proprio Comune di residenza e firmare il “quesito inceneritori!”

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE



(by Nicola)

domenica 12 giugno 2016

"FIRMA DAY" Attentato alle 11:45. Una 'Bomba d'acqua' cerca di bloccare la nostra raccolta firme! Il "Camper della Legalità", ancora una volta, determinante contro "il nemico!"

Magnifica risposta da parte dei cittadini residenti in contrada Mascione e S. Giovanni dei Gelsi, molti dei quali arrivati puntuali all'appuntamento delle... 7:30!
Ad accoglierli il nostro Florenz Gliosca, che ringraziamo di cuore e il mitico prof. Cirino con Gabri e Molly al seguito.
 

Un grazie anche al "compagno Fabio" il quale, durante la diretta radiofonica che da anni tiene ogni mattina, ha informato i suoi ascoltatori della nostra iniziativa.


Alle 11:45 il caos! Una bomba d'acqua ha tentato di vanificare il lavoro svolto. Nessuno si é lasciato intimidire e abbiamo continuato a raccogliere firme a bordo del "Camper della Legalità!"
 

Grazie a tutti, "sora acqua" inclusa!

P.S.
1- Torneremo con molto piacere per consentire a tutti di firmare;
2- non dimenticate che da lunedì a venerdì, dalle 9:30 alle 12:00, potete sottoscrivere il "quesito inceneritori" anche presso il Comune.


Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

"FIRMA DAY" Chiodo schiaccia chiodo, 'polvere' scaccia 'polveri!'

La battaglia per bloccare gli inceneritori è solo all’inizio.
Con Florenz, Fabio, il Prof, il camper e tanti amici che si sono già battuti contro "il tempio crematorio", saremo qui in mattinata

 

Nel pomeriggio, dalle 18:00 alle 21:00, "banchetteremo" in Piazza V. Emanuele II a Campobasso.

Vi aspettiamo!

P.S.
Potete firmare il questito inceneritori, da lunedì a venerdì, anche presso il vostro Comune di residenza.

Comitato 'SI' blocca inceneritori MOLISE

(by Nicola)

sabato 11 giugno 2016

"FIRMA DAY" Report pomeriggio


Al tavolo con i ragazzi della "Lip" (non é il famoso detergente liquido per capi delicati!)
Sulla sinistra Susanna Pastorino (CGIL) mentre firma il nostro quesito.

Alle 21:00 di oggi:
Isernia, grazie alla nostra "Fede", porta a casa 70 firme;
Campobasso 62!

Grazie a quanti hanno firmato e collaborato.

Comitato 'SI' blocca inceneirtori MOLISE

(by Nicola)

Report mattinata "FIRMA DAY"

Ottimo risultato a Isernia. La nostra "FEDE" alle 13:00 totalizza  40 firme! Al momento non ci sono foto ma nel pomeriggio....
Segue Campobasso con 30 firme (il dato non é aggiornato in quanto altri 2 banchetti hanno raccolto firme per i "quesiti inceneritori e trivelle.")


In tarda mattinata Michele, giornalista de "Il Quotidiano del Molise" ha firmato e sciverà in merito alle ragioni del "quesito inceneritori."
Nel pomeriggio, a partire dalle 17:00, a Isernia e Campobasso si replica. 
Vi aspettiamo!

P.S.
Nel pomeriggio "Il camper della Legalità" stazionerà in vari quartieri del capoluogo per raccogliere firme. Munitevi di un documento valido e salite a bordo!


(by Nicola)