martedì 30 giugno 2015

Inaugurazione "Nuovo Terzo... spazio"


(by Nicola)

I Misteri di Campobasso. Una Festa Agraria dei Sanniti - Pentri 1/3



Quarta pubblicazione per l'OML nell'ambito della collana "History Books" nata dalla collaborazione OML-"Homeless Book."
L'autrice, partendo dal modo di essere delle popolazioni italiche pre-romane, racconta "la festa di Campobasso." Analizza le figurazioni dei Misteri per rintracciarne significati e simboli originari; ricostruisce l'immaginario sacro dei Sanniti-Pentri e ne coglie i valori ancora presenti nella nostra cultura.

(by Nicola)

lunedì 29 giugno 2015

Lutto in casa IZZO

L'OML é vicino al caro Emilio IZZO per la perdita dell'amata madre.
   Domani i funerali a Isernia.

 
(by Nicola)

Oggi a Campobasso


P.zza Prefettura, ore 17:00

(by Nicola)

Fondato a Lipsia il Centro europeo per la stampa e la libertà dei media

“Il Centro è destinato a essere il faro della libertà di stampa in Europa. Esso riunirà diverse iniziative e promuoverà una più stretta cooperazione tra gli attivisti europei. Ci adopereremo per gli standard comuni di libertà dei media in tutta Europa”. - See more at: http://notiziario.ossigeno.info/2015/06/fondato-a-lipsia-il-centro-europeo-per-la-stampa-e-la-liberta-dei-media-59215/#sthash.P3TvOI08.dpuf
http://notiziario.ossigeno.info/2015/06/fondato-a-lipsia-il-centro-europeo-per-la-stampa-e-la-liberta-dei-media-59215/

Sarà veramente libero con 750.000,00 euro ricevuti dalla UE?

(by Nicola)

Bellissima domenica!

 

A Frosolone con gli amici di "Italia Nostra", che ringraziamo, la mattina e il pomeriggio a Matrice per la presentazione del libro di A. De Lellis con Antonello Miccoli.

A breve i video.

(by Nicola)

Vicini al nostro Matteo

Abbiamo consultato gli astri.

Andrà tutto per il giusto verso, Matteo "Davide!"

Auguri di pronta guarigione da tutti noi!


(by Nicola)

domenica 28 giugno 2015

Oggi a Frosolone e Sant'Elena con gli amici di "Italia Nostra"

(by Nicola)

"Greche e greci"

Greche e greci,

da sei mesi il governo greco conduce una battaglia in condizioni di asfissia economica mai vista, con l’obiettivo di applicare il vostro mandato del 25 gennaio a trattare con i partner europei, per porre fine all’austerity e far tornare il nostro paese al benessere e alla giustizia sociale. Per un accordo che possa essere durevole, e rispetti sia la democrazia che le comuni regole europee e che ci conduca a una definitiva uscita dalla crisi.

In tutto questo periodo di trattative ci è stato chiesto di applicare gli accordi di memorandum presi dai governi precedenti, malgrado il fatto che questi stessi siano stati condannati in modo categorico dal popolo greco alle ultime elezioni. Ma neanche per un momento abbiamo pensato di soccombere, di tradire la vostra fiducia.

Dopo cinque mesi di trattative molto dure, i nostri partner, sfortunatamente, nell’eurogruppo dell’altro ieri (giovedì n.d.t.) hanno consegnato una proposta di ultimatum indirizzata alla Repubblica e al popolo greco. Un ultimatum che è contrario, non rispetta i principi costitutivi e i valori dell’Europa, i valori della nostra comune casa europea. È stato chiesto al governo greco di accettare una proposta che carica nuovi e insopportabili pesi sul popolo greco e minaccia la ripresa della società e dell’economia, non solo mantenendo l’insicurezza generale, ma anche aumentando in modo smisurato le diseguaglianze sociali.

La proposta delle istituzioni comprende misure che prevedono una ulteriore deregolamentazione del mercato del lavoro, tagli alle pensioni, nuove diminuzioni dei salari del settore pubblico e anche l’aumento dell’IVA per i generi alimentari, per il settore della ristorazione e del turismo, e nello stesso tempo propone l’abolizione degli alleggerimenti fiscali per le isole della Grecia.

Queste misure violano in modo diretto le conquiste comuni europee e i diritti fondamentali al lavoro, all’eguaglianza e alla dignità; e sono la prova che l’obiettivo di qualcuno dei nostri partner delle istituzioni non era un accordo durevole e fruttuoso per tutte le parti ma l’umiliazione di tutto il popolo greco.

Queste proposte mettono in evidenza l’attaccamento del Fondo Monetario Internazionale a una politica di austerity dura e vessatoria, e rendono più che mai attuale il bisogno che le leadership europee siano all’altezza della situazione e prendano delle iniziative che pongano finalmente fine alla crisi greca del debito pubblico, una crisi che tocca anche altri paesi europei minacciando lo stesso futuro dell’unità europea.

Greche e greci,
in questo momento pesa su di noi una responsabilità storica davanti alle lotte e ai sacrifici del popolo greco per garantire la Democrazia e la sovranità nazionale, una responsabilità davanti al futuro del nostro paese. E questa responsabilità ci obbliga a rispondere all’ultimatum secondo la volontà sovrana del popolo greco.

Poche ore fa (venerdì sera n.d.t.) si è tenuto il Consiglio dei Ministri al quale avevo proposto un referendum perché sia il popolo greco sovrano a decidere. La mia proposta è stata accettata all’unanimità.

Domani (oggi n.d.t.) si terrà l’assemblea plenaria del parlamento per deliberare sulla proposta del Consiglio dei Ministri riguardo la realizzazione di un referendum domenica 5 luglio che abbia come oggetto l’accettazione o il rifiuto della proposta delle istituzioni.

Ho già reso nota questa nostra decisione al presidente francese, alla cancelliera tedesca e al presidente della Banca Europea, e domani con una mia lettera chiederò ai leader dell’Unione Europea e delle istituzioni un prolungamento di pochi giorni del programma (di aiuti n.d.t.) per permettere al popolo greco di decidere libero da costrizioni e ricatti come è previsto dalla Costituzione del nostro paese e dalla tradizione democratica dell’Europa.

Greche e greci, a questo ultimatum ricattatorio che ci propone di accettare una severa e umiliante austerity senza fine e senza prospettiva di ripresa sociale ed economica, vi chiedo di rispondere in modo sovrano e con fierezza, come insegna la storia dei greci. All’autoritarismo e al dispotismo dell’austerity persecutoria rispondiamo con democrazia, sangue freddo e determinazione.

La Grecia è il paese che ha fatto nascere la democrazia, e perciò deve dare una risposta vibrante di Democrazia alla comunità europea e internazionale.
E prendo io personalmente l’impegno di rispettare il risultato di questa vostra scelta democratica qualsiasi esso sia.
E sono del tutto sicuro che la vostra scelta farà onore alla storia della nostra patria e manderà un messaggio di dignità in tutto il mondo.

In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l’Europa è la casa comune dei suoi popoli. Che in Europa non ci sono padroni e ospiti. La Grecia è e rimarrà una parte imprescindibile dell’Europa, e l’Europa è parte imprescindibile della Grecia. Tuttavia un’Europa senza democrazia sarà un’Europa senza identità e senza bussola.
Vi chiamo tutti e tutte con spirito di concordia nazionale, unità e sangue freddo a prendere le decisioni di cui siamo degni. Per noi, per le generazioni che seguiranno, per la storia dei greci.
Per la sovranità e la dignità del nostro popolo.

Alexis Tsipras

Firma l'appello

(by Nicola)

CO.CO.CO. dè

(by Nicola)

sabato 27 giugno 2015

Scie chimiche in basso Molise

Abbiamo ricevuto, nella sola mattinata di oggi, due segnalazioni.

Una madre ci ha riferito che il figlio ha accusato problemi respiratori; un'altra persona ci ha detto di aver notato sulle piante "sostanze di scarto", responsabili, a suo dire, della morte delle stesse.

Ci é stato altresì riferito che presso la Procura di Larino sono state già depositate denunce. Ci sono novità? E' stato scoperto qualcosa? I cittadini hanno il diritto di sapere!

Di seguito il video girato da noi a Campobasso alle 16:30 di oggi.

(by Nicola)

Reddito


(by Nicola)

Perché mai dovremmo pagare? E' tutto gratuito! Se ne parlerà domani a Matrice

(by Nicola)

Venerdì 10 luglio, ore 17:00. Inaugurazione?

(by Nicola)

venerdì 26 giugno 2015

COMUNICATO STAMPA

 

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/cst_4631634.pdf

(by Nicola)

La Glasnost' e la Perestrojka de Noantri

 

Ieri, in qualità di uditori, unitamente ad altre Associazioni e Comitati, abbiamo partecipato alla ennesima "Conferenza dei servizi" tenutasi in contrada Colle delle Api (Servizio programmazione politiche energetiche).

Mentre la G.d.F, ormai di casa dopo gli arresti di Carugno e Scarabeo, continuava il proprio lavoro, i convocati hanno discusso  della centrale eolica prevista nei territori di Limosano, Sant’Angelo Limosano e San Biase.

Bene a fatto il sindaco di Matrice, comune che dovrebbe accogliere una "cabina elettrica"  più grande dell'intero abitato comunale, a "sfanculare" l'apparato regionale chiedendo in modo perentorio che si arrivasse a una decisione finale attesa ormai da anni. Contemporaneamente ha fatto intendere che chiamerà a rispondere i vertici (sic!) delle Strutture deputate ad esprimere il proprio parere in tale sede, che hanno disertato l'incontro.

Come é finita? Ennesimo rinvio! 

C'é una novità: oltre alla G.d.F. questa volta nel Palazzo sono entrate anche Glasnost' e Perestrojka!


(by Nicola)

Il caso Scarabeo, la libera informazione e il bavaglio

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=19679

La cosa non ci meraviglia! 

(by Nicola)

Domenica 28 a Frosolone e Sant'Elena Sannita con "Italia Nostra"

(by Nicola)

Tratturo, Tratturo

(by Nicola)

mercoledì 24 giugno 2015

ONOTERAPIA. VOTA IL PROGETTO!

 

Riceviamo e pubblichiamo

Ti chiedo senza disturbo di copiare il link di seguito e votare il nostro progetto, vincono solo i più votati!
 
 
Mi raccomando dopo aver votato vi mandano una email per confermare il voto, atrimenti questo va perso.
 
TI RINGRAZIAMO PER L'AIUTO CHE CI PUOI DARE E BUONA GIORNATA.
 
Ass.Tikanè-Assiem ONLUS - ISERNIA

Il progetto
http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_138587.pdf

(by Nicola)

COMITATO INTERCOMUNALE DISCARICA DI MONTAGANO 3/3

(by Nicola)

martedì 23 giugno 2015

Safines

 

"Chi non conosce la propria Storia é costretto a (ri)fare sempre gli stessi errori!"

Questa frase, a me molto cara, racchiude "il senso" dell'incontro organizzato brillantemente dalla Sezione di "Italia Nostra" di Campobasso presso presso il Circolo Sannitico.
Da anni sostengo che il Molise é il centro del mondo. Oggi pomeriggio i pochi dubbi rimasti sono svaniti!

Bravissimi tutti! Gianluigi Ciamarra, l'autore di "Viteliù" (da leggere e tenere in libreria), Stefano "Sabelli" che ha letto brani del libro toccando "l'emisfero destro" dei presenti con l'aiuto delle note "prodotte" dal mandolino di Tiziano Palladino. L'ONAV, con l'assaggio del "Safines", e Paola Ciamarra - che ha preparato "piatti dei Sanniti" - hanno toccato... "i neuroni degli chef."

Safines sumus!

(by Nicola)

Arrestati l'assessore regionale Massimiliano Scarabeo e il fratello

 

Arrestati all'alba dalla G.d.F. i fratelli Scarabeo.
Accusa: truffa ai danni della Regione Molise. 


(by Nicola)

COMITATO INTERCOMUNALE DISCARICA DI MONTAGANO 2/3


Continua l'azione di informazione e denuncia dell'OML.

In questo video gli interventi dei presidenti:
- dell'OML (da 1:07 a 6:00 e da 19:53 a 20:23);
- dell'AIIG Molise.

Condividete il video con amici, osservate e denunciate!

Buona visione.

(by Nicola)

FC

(by Isabella)

lunedì 22 giugno 2015

Arrestato il presunto assassino dell'avvocato Mario Piccolino


Non sarebbe stato un delitto legato alla malavita organizzata


(by Nicola)

MISURE CAUTELARI artt. 272 e segg.c.c.p. - MAFIA CAPITALE. Pag. 233 S. Giuliano di Puglia

 

Riceviamo dalla Ass.ne antimafia "Caponnetto" e pubblichiamo

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_9781349.pdf

(by Nicola)

COMITATO INTERCOMUNALE DISCARICA DI MONTAGANO 1/3


Dopo il video "Cirino vs Cirino" -  https://www.youtube.com/watch?v=KptQuGHY_YQ - postato solo due giorni addietro e visto da tantissime persone, continua l'azione di informazione e denuncia dell'OML.

Oggi parliamo della discarica di Montagano che in pochi anni ha devastato un territorio bellissimo, ricco di storia e di eccellenze agricole.

Condividete il video con amici, osservate e denunciate!

Buona visione.  

(by Nicola)

sabato 20 giugno 2015

L'esempio della "I° Sentinella del Territorio dell'OML." Guardate tutto il video!


Riparte l'azione di "Osservazione e Denuncia" dell'OML.

Invitiamo tutti a "seguire l'esempio" della "I° Sentinella del Territorio" dell'OML, il prof. Rocco Cirino, che ringraziamo di cuore.

(by Nicola)

PRESENTAZIONE DEL IV VOLUME DELLA COLLANA "HB" VOLUTA DALL'OML. OGGI A MATRICE

  COMUNCATO STAMPA

Oggi, alle ore 17:00, presso la Sala Consiliare di Matrice, la professoressa Paola Di Giannantonio presenterà il suo ultimo libro "I Misteri di Campobasso. Una festa agraria dei Sanniti - Pentri."

L’evento è organizzato e promosso da: AIIG Molise, Pro Loco Matrice, "C'era una volta la terra", Osservatorio Molisano sulla Legalità (OML) e si inserisce nell’ambito delle attività di servizi al territorio e alla cittadinanza con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la cultura locale.

Il volume, partendo dal modo di essere delle popolazioni italiche pre-romane, racconta "la festa di Campobasso." Analizza le figurazioni dei Misteri per rintracciarne significati e simboli originari; ricostruisce l'immaginario sacro dei Sanniti-Pentri e ne coglie i valori ancora presenti nella nostra cultura.

All’iniziativa interverranno, oltre all’autrice, il vicesindaco di Matrice e i responsabili delle Associzioni che hanno promosso l'incontro.

Il presidente dell'OML illustrerà i vantaggi derivati dall'aver pubblicato il volume per la collana "History Books" nata dalla collaborazione OML - "Homeless Book."

Info: 388.900 31 51 


(by Nicola) 

venerdì 19 giugno 2015

Ente "strumentale" della Regione Molise: ARPA (M)!

Riceviamo e pubblichiamo


Con la missiva nr. 1/2015 del 15.01.2015 questa associazione chiedeva all’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale e all’Assessorato all’Ambiente delucidazioni sulla presenza dell’automezzo ARPA di rilevamento della qualità dell’aria stazionato all’interno del parcheggio della ASL di Bojano (CB). Tale richiesta, supportata dalle segnalazioni di molti soci, impensieriti dal predetto macchinario, ad oggi non ha avuto alcun riscontro, pertanto resta la preoccupazione dei soci e dei cittadini ai quali non è stato possibile dare alcuna risposta rassicurante. Siffatto atteggiamento, elusivo nei confronti di un sodalizio portatore di interessi diffusi, non è certamente dignitoso per enti pubblici, pagati con i soldi dei contribuenti. Le istituzione devono interagire con i cittadini e sono tenute a tutelare ed informare la collettività al fine di diffondere quella serenità tra i cittadini, che contribuisce ad una vita sociale tranquilla. Peraltro, i dati della predetta centralina nemmeno sono pubblicati sul sito istituzionale dell' ARPAM, così come previsto dalla legge. Ma è possibile che da oltre un decennio la nostra Associazione deve continuare a scrivere queste cose per tentare di avere un minimo di risposte? L' ARPA Molise è un Ente strumentale della Regione, e tocca agli amministratori far sì vengano rispettate non solo le leggi, ma anche i legittimi diritti dei cittadini in materia di informazione ambientale.

Bojano, 9.6.2015       IL PRESIDENTE ASSOCIAZIONE FALCO

(by Nicola)

"La CO.RE.A.na" di palazzo S. Giorgio... fa l'indiana!


Apprendo con molto piacere dalla stampa locale - http://www.informamolise.com/campobasso/non-mi-considero-una-politica-ma-unamministratrice-intervista-ad-emma-de-capoa-assessore-al-comune-di-campobasso/ - che l'Assessore alla Cultura del Comune capoluogo sta "portando avanti, con molta determinazione, insieme al dottor Vincenzo Musacchio, presidente di Corea Molise, un lavoro per istruire gli studenti, già dalle classi elementari, sui valori della convivenza civile. Dunque educazione alla legalità ed alla solidarietà, e conoscenza dei princìpi di democrazia e giustizia civile."
Ne sono doppiamente felice:
1- in qualità di co-fondatore della CO.RE.A. Molise;
2- per essere stato, sempre, concretamente e con lealtà vicino al presidente Musacchio (in particolare il 6 settembre 2013, ore 16:30, Sede OML).
Ciò premesso "non voglio" e "non posso" sottacere quanto segue:
l'OML, attraverso la mia persona, ha consegnato all'Assessore in questione (su richiesta dello stesso), il progetto di massima denominato "Territorio è Legalità" così articolato:
"AREA COSTITUZIONE", contenete una serie di proposte, tra le quali spicca "La Scuola di Educazione alla Convivenza Civile";
"AREA EDUCAZIONE AMBIENTALE";
"AREA EDUCAZIONE ALIMENTARE."
In pratica 7 (sette) idee progettuali!
L'incontro  terminò con le seguenti sue parole: "Chiamo io!" Queste le mie "Aspetto sue notizie!"
L
'ho incontrata in altre circostanze e, naturalmente, non ho mai chiesto nulla che potesse riguardare il progetto innanzi citato.
La "
CO.RE.A.na", forse assalita da sensi di colpa, in più di una circostanza mi ha detto "Devo chiamarti per quella faccenda!" Questa la mia risposta: "Quando vuole!"

Auguro di cuore all'Assessore alla Cultura del Comune di Campobasso di "essere CO.RE.A.na", di non fare... l'indiana e soprattutto di non prendere, se stessa in primis e, l'OML per i fondelli!

Il presidente dell'OML
Nicola Frenza

(by Nicola)

COMUNICATO STAMPA


COMUNICATO STAMPA

Null’altro resta da fare! E anche subito, così almeno si cercherà di salvare quell’ultimo pezzo di faccia rimasto presentabile! Quanto da chi scrive anticipato con il comunicato “Malavita comune e malavita organizzata” di un paio di giorni fa, oggi confermato e approfondito da testate regionali e firme autorevoli del giornalismo d’inchiesta nazionale, la dice lunga su quale sia la morale e il modo di interpretare la buona amministrazione da parte di una politica corrottissima e di un partito democratico saldamente al comando con uomini in vista ed autorevoli. Autorevoli nell’occupare ruoli apicali e di grossa responsabilità e da lì pilotare macchinazioni, delinquenze e spartizioni a danno della collettività e dei diseredati! Uomini facenti parte di quell’espressione populistica ed antidemocratica di estrazione renziana che tanti danni sta producendo al paese Italia ed a caduta alla nostra regione, grazie alla copia mal riuscita, o forse riuscita ugualmente, che corrisponde al governatore del Molise Frattura! Forse varrebbe la pena però ridarsi una letta a due precedenti comunicati del sottoscritto (che per comodità si riallegano) prodotti in data non sospetta dai titoli: “Simmenthal” del 5 dicembre 2014 e “Civiltà e Pietà” del 18 dicembre 2014, nei quali si anticipano tutte le preoccupazioni del caso oltre alla disumanità nei confronti dei tanti disgraziati approdati sui nostri suoli. Ma forse, ancora più interessante sarà riascoltare i contenuti della conferenza stampa che tenemmo il 20 proprio davanti al villaggio provvisorio di San Giuliano e dove anticipanno, come lugubre presentimento, quanto sarebbe potuto accadere intorno a quel luogo di grosso interesse e attrattiva malavitosa! DIMISSIONI immediate chiediamo al sindaco del paese martire del terremoto e ancor più martire di amministratori presumibilmente corrotti, un ritorno alle urne nella speranza che possano approdare alla cosa pubblica persone oneste e degne. E visto che, come dichiarato nel precedente comunicato, lo scandalo non nasce per caso e che forse altri soggetti potevano sapere, sarebbe il caso che anche il presidente Frattura unitamente all’assessore Petraroia rimettano il mandato in considerazione del fatto che l’area di appartenenza è la stessa del sindaco e che quest’ultimo è uomo di chiara matrice fratturiana! Sapevano? Non sapevano, il presidente e l’assessore quanto bolliva in pentola? Se sì, a casa immediatamente! Se no, a casa per manifesta incapacità a rivestire ruoli che richiedono competenze e conoscenze in tanti ambiti, figuriamoci in un settore così critico e delicato! E forse sarà il caso approfondire anche la posizione del prefetto chiamato in causa nelle telefonate dell’inchiesta “Mafia Capitale” proprio dal sindaco e che si è dimostrato disponibile a sottoscrivere la convenzione nonostante molti interrogativi e dubbi e nient’affatto disposto a rivedere i termini della stessa a fronte delle nostre reiterate proteste così come dimostrato al tavolo di confronto con noi manifestanti. Chi si distrarrà sul presente comunicato, non potrà farlo la prossima settimana quando, armati di senso civico e giustizia, saremo sotto il palazzo comunale di San Giuliano a ribadire il nostro sdegno e a chiedere limpidamente e senza sfaccettature “DIMISSIONI”.

Isernia, 18 giugno 2015                 Emilio Izzo

(by Nicola)

I gelsi dell'OML

(by Nicola)

giovedì 18 giugno 2015

Montagano, discarica di Colle Santo Ianni. L'OML nel Comitato Intercomunale


(da 00:18:19 a 00:18:58)

(by Nicola)

Mafia capitale e Molise: "Il sindaco é daccordo, per la commissione sceglierà un mio uomo"

 
"... Vogliamo capirci di più ed è per questo che la Procura di Larino è stata interessata da un esposto denuncia dell’Associazione Caponnetto e noi, ancora una volta, saremo sotto i palazzi deputati ed interessati, adincominciare dal palazzo comunale di San Giuliano di Puglia, per chiedere al primo cittadino dicomunicare all’opinione pubblica cosa sa e cosa non sa, se sono voci e pettegolezzi, se sono
intercettazioni fasulle, se il suo ruolo è stato tirato in ballo inopinatamente, insomma di farci sapere se inregione possiamo stare tranquilli e che siamo amministrati da persone serie. Ovviamente lo chiederemoancora una volta al prefetto e magari ci faremo accompagnare dall’assessore “so tutto” che magari ci diràche questa volta non sa niente e dal “presidente di tutti” informatissimo sulla tranquillità della nostraregione seduta su una polveriera camorristica! Vi faremo sapere"

(by Nicola)

Pettinicchi controluce

(by Nicola)

martedì 16 giugno 2015

Il "cigno" e "il S. Michele" - PEAR MOLISE



(da 00:03:27  a 00:04:43)

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/basic/PublishingBlock-3ab0cfb1-5847-412b-88d3-33816f0e68b6-archivio.html# 



(da 00:05:00  a 00:06:28)
http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/basic/PublishingBlock-3ab0cfb1-5847-412b-88d3-33816f0e68b6-archivio.html#

https://www.youtube.com/watch?t=84&v=vD5ilEljMFY

(by Nicola)

COMUNICATO STAMPA

 

MALAVITA "COMUNE" E MALAVITA ORGANIZZATA!

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/cst_3600277.pdf

(by Nicola)

Sei avvocati sottoposti alla misura cautelare. Un carabiniere arrestato!

 

Corruzione. Vendevano documenti del Consiglio di Stato!

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/consiglio_di_stato_corruzione_due_arrestati_avvocati_indagati/notizie/1412258.shtml

(by Nicola)

Terra, cibo, energia e cambiamenti climatici. Se ne discute il 19 a Termoli

(by Nicola)

Scie chimiche. Problema anche molisano


(by Nicola)

domenica 14 giugno 2015

PD pride


(by Nicola)

Tutto legale. Ma é giusto?

(by Nicola)

PEAR o PE(A)RT? Inviate le vostre osservazioni a pearmolise@mail.regione.molise.it


(by Nicola)

Ricostruzione della pensione e rimborso degli arretrati (in Molise)!




Riceviamo e pubblichiamo

Ci scrive una pensionata molisana che ha richiesto all'INPS la ricostruzione della pensione e il rimborso degli arretrati a seguito di intervenuta abrogazione art. 24, co. 25 del d.l. n. 201/2011 con Sent. Corte Costituzionale n. 70/2015.

Questa la risposta dell'INPS 

Così abbiamo suggerito alla Signora di aderire alla "Class action" di una nota Associazione di consumatori. Cosa che la stessa ha prontamente fatto a tutela dei propri Diritti.
Invitiamo i pensionati molisani a fare altrettanto!

(by Nicola)

sabato 13 giugno 2015

Il paese dele meraviglie (gestione rifiuti non autorizzata): San Giuliano di Puglia

 

LARINO - Si è celebrata dinanzi al Gup di Larino, Dr. Colucci, l'udienza preliminare collegata alle vicende giudiziarie che hanno riguardato San Giuliano di Puglia nel periodo post-sisma. L'inchiesta, denominata "Wonder Land", fece emergere gravi irregolarità nella gestione delle gare d'appalto per l'affidamento dei lavori di smaltimento successivi al terremoto, ciò a favore di aziende "vicine" e a discapito di un imprenditore che, in realtà, aveva i requisiti per aggiudicarsi l'incarico.
Nove le persone rinviate a giudizio rispetto ai 10 indagati approdati davanti al Gup. La vicenda, partita proprio dalla denuncia sporta dalla Ditta esclusa, ha visto ieri la celebrazione dell'Udienza Preliminare in cui i reati contestati sono stati plurimi, tra cui: falsità ideologica, abuso d'ufficio, gestione di rifiuti non autorizzata, truffa aggravata diretta al conseguimento di erogazioni pubbliche, ecc..

La parte offesa D. S. G., difesa dagli Avv.ti Silvio Tolesino e Luca Marcari, si è costituita parte civile e ha chiesto il risarcimento dei danni subìti a seguito dell'esclusione dalla gara. Sebbene una parte dei reati risulti ad oggi prescritto, per le restanti ipotesi delittuose è stata confermata la fondatezza e gli imputati sono stati rinviati a giudizio.

Fonte: MyNews

(by Nicola)