giovedì 31 ottobre 2013

COMMISSIONE REGIONALE ANTICORRUZIONE: “WHISTLE-BLOWER” MOLISANO?

 

“La corruzione è come una palla di neve, quando incomincia a rotolare può solo aumentare” sosteneva Charles Caleb Colton. Vincenzo Musacchio presidente della Commissione Regionale Anticorruzione, associazione per la tutela dei diritti dei cittadini nella missiva che ha inviato agli organi di informazione ci obbliga ad una riflessione: “la corruzione è diventata una componente normale della vita di una società".

http://www.osservatoremolisano.it/index.asp?art=339&red=1&arg=1

(by Nicola)

L'OML ospite di RADIO CIVITA, Gaeta (LT)




“Agricoltura, Ambiente e Territorio”: TRATTURI, autostrade verdi di un passato non troppo lontano.

Quest’oggi sono ospiti di Stefano Venditti e della sede Assostampa Molise, il Professor Rocco Cirino di Matrice e Nicola Frenza, presidente dell’Osservatorio Molisano Sulla Legalità.


(by Nicola)

Tasse ingiuste: contribuente si ammala, viene risarcita da Equitalia e dal Comune

 
http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_14461.asp

(by Nicola)

mercoledì 30 ottobre 2013

martedì 29 ottobre 2013

LEGALITA’ e DIRITTI UMANI - Domani 30 Ottobre, 15:30-18:30 - Venafro, Castello Pandone


                     Comunicato stampa

Nell’ambito del protocollo d’intesa tra l’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise, la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Molise e il comune di Venafro per la realizzazione di iniziative volte a favorire la promozione della legalità e l’accesso alla cultura, la Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Molise, che partecipa al gruppo di lavoro, comunica che all’interno del Castello Pandone di Venafro sarà allestita una mostra documentale-iconografica sui temi della legalità, della partecipazione democratica, dei diritti umani con lavori realizzati dagli allievi delle scuole partecipanti all’iniziativa.
Si terrà inoltre un programma di attività volto a sviluppare un percorso informativo e formativo sulla diffusione dei principi della cittadinanza consapevole e attiva nel rispetto dei diritti e delle regole sociali.
Gli eventi, rivolti ai dirigenti scolastici, ai docenti, agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado, alle famiglie e alla società civile, si svolgeranno presso il Castello Pandone di Venafro.

(by Nicola)

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - "Telecamorra" - 5° parte, C


Il direttore di "Julie Italia", Lucio VARRIALE, parla di Telecamorra e dell'inquinamento dell'etere, pericoloso almeno quanto i rifiuti tossici, e dell'azione svolta dalla sua emittente per combattere il fenomeno.

(by Nicola)

venerdì 25 ottobre 2013

JAM SESSION per S. Vincenzo al Volturno

Ricevimao e pubblichiamo

E' MIA INTENZIONE ORGANIZZARE UNA JAM SESSION PER TUTTI GLI ARTISTI,  QUALUNQUE SIA LA MUSA CHE LI ISPIRI, PER DOMENICA 3 NOVEMBRE ALLE ORE 10.30 DAVANTI AGLI SCAVI DI SAN VINCENZO AL VOLTURNO PER DARE UN CONTRIBUTO ARTISTICO-CULTURALE ALLA RIAPERTURA, AL RILANCIO E ALLA VALORIZZAZIONE DEL MERAVIGLIOSO SITO MONASTICO ALTOMEDIVALE VERGOGNOSAMENTE CHIUSO DALLA DIRIGENZA DEI BENI CULTUALI MOLISANI. SAREBBE UN BEL GESTO E UNA GRANDE PROVA DI SENSIBILITA' CHE SPESSO SOLO UOMINI E DONNE DI CULTURA E DI SPETTACOLO SANNO DARE. TUTTI, MUSICISTI, CANTANTI, SCRITTORI, POETI, ATTORI, PITTORI, MIMI, SARANNO ACCOLTI CON AFFETTO PER L'AFFETTO CHE VORRANNO PORTARE IN QUELL'AREA BERSAGLIATA DA UNA POLITICA CULTURALE IGNOBILE! CONTATTATEMI IN QUALSIASI MODO, SU QUESTA PAGINA, PER MAIL emilcult@libero.it, PER TELEFONO 347 64 02 951, MA FATELO!

FACCIAMOLO TUTTI, UN AIUTO PARTICOLARE LO CHIEDO A TUTTI GLI AMICI GIORNALISTI.

GRAZIE, EMILIO IZZO.

(by Nicola)

Licenza di querela al presidente della Regione Molise. Assostampa protesta

 

http://www.ossigenoinformazione.it/2013/10/molise-licenza-di-querela-al-presidente-assostampa-protesta-33250/

La delibera
http://www.ossigenoinformazione.it/wp-content/uploads/2013/10/delibera-molise-querele.jpg

Fonte: Ossigeno per l'informazione

(by Nicola)

"La giustizia che vorrei" - 22° Congresso nazionale AIGA 2013

(by Nicola)

giovedì 24 ottobre 2013

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - "Donna nella Terra dei Fuochi" - 5° parte


L'intervento della giornalista Marilena NATALE

(by Nicola)

Sversamento di rifiuti in località Masseria Lucenteforte c/da Trivento

Receviamo e pubblichiamo

Associazione Antimafia A. Caponnetto          
         Sezione Abruzzo e Molise
        
         Presidente Giunta Regione Molise
         e.p.c.
         Procuratore dott. Paolo Albano          

Oggetto: svervamento di rifiuti in località Masseria Lucenteforte c/da Trivento  richiesta di intervento per verifica e bonifica dell'area  accertamento delle responsabilità amministrative e penali.
 Constatata assenza totale dell'Assessorato all'Ambiente Regionale da queste problematiche.


Egregio Presidente Frattura, vorrei sapere, se Lei, quanto ha nominato la Giunta, ha nominato un Assessore all'Ambiente e come si chiama, poichè, non abbiamo mai avuto motivo di sentire la sua voce specialmente per problematiche legate al ciclo dei rifiuti ed in particolare, in questo momento, ad eventuali sversamenti che si sono avuti nei territori Molisani, insomma, Assessore all'Ambiente se ci sei batti un colpo almeno  per farti conoscere.
Ma veniamo alle questioni serie, sappiamo,che l'attento Procuratore di Isernia dott. Albano, avrebbe aperto un fascicolo d'indagine proprio su presunti sversamenti di rifiuti nocivi avvenuti nella provincia di Isernia. Dopo la nostra denuncia e le preoccupazioni per l'intero ecosistema del fiume Carpino dovuto sia a sversamenti illegali che anche al contenuto delle vasche del depuratore consortile in cui giacciono da anni rifiuti pericolosi frutto,secondo una relazione dell'Arpa, di traffico da altre Regioni, e per cui, ora, secondo una delibera del C. Prefettizio di Isernia n.57 del 25.5.2013 (fondi Oisu) per la bonifica occorrrono 700.000 euro (sic!!!"), scoppia un'altra bomba (ecologica) a seguito di una minuziosa inchiesta fatta dal bravo giornalista Paolo De Chiara (vedere allegato video) in località Masseria Lucenteforte in c.da Trivento (Pozzilli) le immagini sono sconvolgenti si vede una melmanera condita con sostenza gelatinosa verde. Dal resocondo dell'inchiesta si fanno anche dei nomi ed una presunta provenienza dei rifiuti, per cui sarà il Procuratore Albano ad approfindire il tutto. Noi dell'Associazione Caponnetto, stiamo vagliando anche altre segnalazioni su questo odioso e perocoloso problema degli interramenti clandestini di rifiuti, e saremo solerti a riferire all'A.G. non appena avremo riscontri precisi.
Esortiamo il dott. Albano a prendere in considerazione una nostra indicazione, servirsi della consulenza di   un ottimo Funzionario il  Generale dott. Costa, Comandante  del Corpo Forestale dello Stato, esperto in Ecomafie e consulente della DDA di Napoli che ha messo a punto un innovativo sistema di rilevamento per la ricerca di rifiuti interrati, che lo ha portato ad affermare, nel corso del suo intervento del 12 ottobre a Formia nel convegno orgasnizzato dalla caponetto questo: oggi per ritrovare rifiuti interrati non abbiamo di pentiti di camorra. Lo stesso interppellato da noi sulle problematiche inerenti il Molise si è detto pronto a prestare la sua opera anche qui, allora perchè non utilizziamo questo esperto per la ricerca in punti sospetti di eventuali rifiuti interrati?
Chiediamo al presidente Frattura di sensibilizzare il suo Assessore all'Ambiente affinchè si preoccupi delle vicende appena descritte.
                                                                    Il responsabile
                                                                  Romano De Luca  


 http://www.youtube.com/watch?v=8olqKs5eSEI

(by Nicola)

ZERO


L’intento è dimostrare che smettere di consumare nuovo suolo non è solo inevitabile, in un futuro più o meno prossimo, ma è necessario ORA, prima che sia troppo tardi.

(by Nicola)

“Premio No Peace Without Justice per i Diritti Umani” 2013


http://www.npwj.org/content/HRPrize.html

(by Nicola)

mercoledì 23 ottobre 2013

Nucleo industriale Termoli: centrale a bio... balle!

http://www.youtube.com/watch?v=cgbA09om5q0

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=15097

(by Nicola)

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - "La Primavera di Casal di Principe" - 4° parte


Interventi:
- Antonio Marfella, tossicologo-oncologo della "Fondazione Pascale" di Napoli, parla della "Primavera di Casal di Principe" e spiega perchè i rifiuti si sono rivelati un boomerang per la camorra e le ecomafie;
- Flavio Pannozzo, responsabile del Registro dei Tumori di Latina.

(by Nicola)

"OML docet"




Oggi pomeriggio l'OML incontrerà, a Termoli, i 13 allievi del "Corso di giornalismo investigativo" realizzato da M.B.C. e Embedded Agency, in collaborazione con Assostampa Molise.

(by Nicola) 

"Concertone"


(by Nicola)

martedì 22 ottobre 2013

COSA E' STATO INTERRATO in località Masseria Lucenteforte a Venafro (IS)?

http://www.youtube.com/watch?v=8olqKs5eSEI&feature=share

(by Nicola)

L'Associazione antimafia "Antonino Caponnetto" sulla regolare alienazione degli scuolabus di proprietà del Comune di Isernia

Riceviamo e pubblichiamo



(by Nicola)

"Contra patior"



http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/10/16/don-paolo-farinella-priebke-seppelliamolo-ad-auschwitz/

(by Nicola)

Annamaria ieri si è iscritta all'OML

Accogliamo con gioia l'arrivo di Annamaria nel nostro Gruppo!

La sua decennale esperienza lavorativa svolta presso studi notarili, sarà fondamentale per la crescita della nostra Associazione e non solo. Infatti Annamaria intende avviare, a breve - presso la nostra sede - un corso di formazione per "Assistente di Studio Notarile." 

I partecipanti matureranno una approfondita conoscenza dell'attività svolta all'interno di uno Studio Notarile, della gestione della documentazione (fascicolo-minute-archiviazione) e del Repertorio, unitamente alle fasi e agli adempimenti correlati.

Se il buongiorno si vede dal mattino...

In bocca al lupo da tutti noi.

 (by Nicola)

lunedì 21 ottobre 2013

Oltre la realtà

(by Nicola)

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - 12 Ottobre 2013 - 3° parte, 2


La seconda parte dell'intervento del giudice Antonio Esposito, presidente 2° Sezione Penale - Corte di Cassazione e presidente onorario della "Caponnetto".

(by Nicola)

Regitro dei tumori. L'OML si associa alla richiesta della CO.RE.A. Molise. A breve l'intervento del prof. Marfella

 Antonio MARFELLA 
(oncolo "Terra dei Fuochi" - NA)


(by Nicola)

Cassazione, I sezione civile, n. 12645 del 24/5/2010

 Riceviamo e pubblichiamo


... ha chiarito che i politici locali inquisiti, anche se in relazione all’esercizio delle funzioni di pubblici amministratori, non hanno alcun diritto ad ottenere dal Comune il rimborso delle spese legali, nemmeno se alla fine vengono assolti, poiché "gli amministratori pubblici non sono dipendenti dell’ente ma sono eletti dai cittadini ai quali rispondono del loro operato". 

(by Nicola) 

domenica 20 ottobre 2013

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - 12 Ottobre 2013 - 3° parte, 1


L'intervento del giudice Antonio Esposito, presidente 2° Sezione Penale - Corte di Cassazione e presidente onorario della "Caponnetto".


 (by Nicola)

sabato 19 ottobre 2013

Lea

Si sono svolti a Milano i funerali di Lea Garofalo.

L'OML è vicino alla sorella e alla figlia Denise.


(by Nicola)

W il re. W "la Ferrovia" molisana


Apprezzato l'intervento dell'OML in occasione dell'incontro svoltosi presso il dopolavoro ferroviario di Campobasso nel tardo pomeriggio di ieri.

Il presidente ha esordito ringraziando i Borboni - e il Re - per aver "pensato" e "fatto realizzare" - oltre 150 (centocinquanta) anni addietro - l'unica tratta ferroviaria che attraversa il Molise ("Transiberiana d'Italia" inclusa), tratta definita "la via di collegamento regionale più sicura" dai rappresentanti delle Istituzioni presenti.

Il rappresentante dell'OML ha invitato gli stessi a riflettere su quest'ultima affermazione ed ha esplicitato ai convenuti che quella frase contiene una pesante denuncia: la rete viaria regionale - leggi "Bifernina" - NON é sicura! Ha aggiunto che "il trasporto su ferro" continua a funzionare da oltre un secolo e mezzo, mentre del "ferro" (dei ponti) della "Biferina" da qui a pochi anni non risponderà nessuno!

In merito agli stanziamenti - 4,6 milioni di euro - che a giorni saranno spesi per "l'ammodernamento" della Larino-Termoli, il nostro ha assicurato che l'OML e la Commissione Regionale Anticorruzione (CO.RE.A.) Molise vigileranno sulla assegnazione dei lavori e sulla esecuzione degli stessi.

 
(by Nicola)

Domani il video dell'intervento del giudice di Cassazione Antonio Esposito, presidenete della "Caponnetto"

(by Nicola)

mercoledì 16 ottobre 2013

L'Agcom sta per uccidere il web: gli ultimi rantoli della rete

(by Nicola)

(In)Soddisfatti e (NON) rimborsati - Venerdì 18 ottobre, ore 18:00, dopolavoro ferroviario di Campobasso

 

"Smantellata è l’elettrificazione della Termoli - Guglionesi, Termoli ridotta a stazione di transito, le biglietterie chiuse o funzionanti a singhiozzo, ancora chiusa la Campobasso-Termoli, chiusa la Sulmona-Carpinone, minacciata la stazione di Carpinone e finanche Isernia, chiusa la Campobasso-Benevento

La gravità della situazione è esposta nel comunicato che alleghiamo. Con la situazione viaria, la San. Vittore - Termoli di là da venire, e la situazione delle ferrovie, il Molise rischia il definitivo isolamento che lo condurrà ad essere una riserva dimenticata."

(by Nicola)

Gruppo di Acquisto Solidale: l'OML sollecita il presidente della Commissione Commercio del Comune capoluogo




Alle ore 12:30 il presidente dell'OML si è recato presso il Comune di Campobasso per accertarsi se la data dell'incontro - richiesto formalmente il 10 u.s. - con il presidente Basile, e i componenti la Commissione Commercio, fosse stata fissata.
Il presidente Basile, raggiunto telefonicamente dai suoi assistenti, ha parlato con il presidente dell'OML assicurando allo stesso che nel pomeriggio di oggi avrebbe preso atto di suddetta richiesta. 

Restiamo in "vigile" attesa.

(by Nicola)

Tentata truffa ai danni dell'OML.

L'Osservatorio interesserà le competenti Autorità.

(by Nicola)

BONIFICARE LA POLITICA, BONIFICARE IL TERRITORIO - I PARTE

(by Nicola)

martedì 15 ottobre 2013

Forum della Cultura: l'OML non chiede "fondi"


Molti gli interventi succedutisi ieri mattina in occasione del "Forum della Cultura" e quasi tutti, direttamente o indirettamente, tesi a rimarcare l'importanza di avere "più fondi per la Cultura".

L'OML, unica voce fuori dal coro, ha spiegato concretamente perchè il problema non è rappresentato dai "fondi". Ha assicurato che non ne chiederà - perchè vietato dal proprio Statuto - ed ha offerto, gratuitamente, la propria collaborazione alla Regione mettendo a disposizione due suoi progetti.

 
(by Nicola)

Contro la direzione Famiglietti in arrivo la vertenza nazionale

Riceviamo e pubblichiamo

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/api_9370455.pdf

(by Nicola)

lunedì 14 ottobre 2013

L'OML ringrazia il Comune di Formia

 

L'Amministrazione comunale di Formia (LT) ha voluto omaggiare la nostra Associazione con questa bellissima stampa al termine del convegno “Bonificare la politica, bonificare il territorio – Piazza pulita di politici e colletti bianchi collusi coi clan, poi subito il risanamento delle aree avvelenate”.

Il presidente dell'OML la consegnerà al tesoriere. 

 
(by Nicola)

L'OML protagonista al convegno di Formia "Bonificare la politica, bonificare il territorio"


“Bonificare la politica, bonificare il territorio – Piazza pulita di politici e colletti bianchi collusi coi clan, poi subito il risanamento delle aree avvelenate”

Questo il significativo titolo del convegno promosso dall’Associazione Antimafia Antonino Caponnetto, dai Vas-Verdi Ambiente e Società e dal mensile d’inchiesta La Voce delle Voci tenutosi sabato 12 ottobre presso la sala consiliare Ribaud del comune di Formia.

E' sata l'occasione di fare il punto sulle collusioni, anche istituzionali, delle quali hanno goduto i clan durante questi anni a seguito delle "reazioni" suscitate dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone.


Perché poco o nulla è stato fatto per contrastare il fenomeno, malgrado le esistenti dettagliate denunce circa i luoghi degli interramenti tossici? 

"Chi" non ha visto e "per conto di chi" lo ha fatto?

Si è in tempo per interventi giudiziari e di bonifica?

Dopo i saluti del sindaco e del segretario della Caponnetto, Elvio Di Cesare, si sono confrontati:

ANTONIO ESPOSITO, Presidente Seconda Sez. Penale Cassazione e Presidente onorario Associazione Caponnetto; DONATO CEGLIE, Sostituto Procuratore generale Napoli; GIOVANNI CONZO, Direzione Distrettuale Antimafia Napoli; ALDO DE CHIARA, Corte d’Appello Salerno; BARBARA SARGENTI, Direzione Distrettuale Antimafia Roma; SERGIO COSTA, Comandante Corpo Forestale dello Stato Napoli; ANTONIO MARFELLA, oncologo, MARILENA NATALE, giornalista; FABIO PANNOZZO, Responsabile Registro Tumori Latina; LUCIO VARRIALE, editore, ELIO VELTRI, Democrazia e Legalità.


Gli interventi sono stati introdotti da Rita Pennarola, condirettore La Voce delle Voci.

L'OML  ha chiesto (e ottenuto) la firma di un protocollo d'intesa con l'Ass.ne Caponnetto. Inoltre il presidente ha illustrato ai presenti alcune iniziative portate avanti dall'Osservatorio, iniziative che a breve porteranno a nuove collaborazioni anche fuori dal Molise.

(by Nicola)

Anticorruzione, intervista a Musacchio: "Vogliamo sapere curriculum, reddito e patrimonio dei politici"

http://termoli.tv/news/attualita/item/7232-anticorruzione,-intervista-a-musacchio-vogliamo-sapere-curriculum,-reddito-e-patrimonio-dei-politici

(by Nicola)

105... e lode. Le (ri)scoperte di Michele Tanno presidente dell'Arca Sannita

(by Nicola)

venerdì 11 ottobre 2013

L'OML domani a Formia per dire no a politici e colletti bianchi collusi con i clan. Subito risanamento aree avvelenate



Il documento
http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_6157099.pdf

(by Nicola)

Fratte è la nostra Terra dei fuochi - di Marcello Ravveduto

 

http://ilmiosguardolibero-salerno.blogautore.repubblica.it/2013/10/11/fratte-e-la-nostra-terra-dei-fuochi/

(by Nicola)

Una manovra per la vita


(by Nicola)

Sentenza n. 759/12, depositata in data 3 dicembre 2012, Corte dei Conti

Riceviamo e pubblichiamo

Isernia, lì 7 ottobre 2013

AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE = LL.SS.=

OGGETTO: L’indennità di funzione corrisposta all’ex Presidente del Consiglio della C.M.”Alto Molise” sig. GIULIANI Donato era illegale! Il Presidente Borrelli Errico, gli Assessori che deliberarono e il Dirigente Mastronardi Lino, devono risarcire l’Ente Comunitario!
^^^^^^^
Con sentenza n. 759/12, depositata in data 3 dicembre 2012, la Corte dei Conti, Sezione Prima Giurisdizionale Centrale d’ appello, in parziale riforma della sentenza di primo grado, ha condannato l’ ex Presidente Borrelli Errico , gli ex Assessori Del Basso Francesco, Di Ninno Vincenzo, Di Stefano Luciano, Mariani Pasquale, Ricci Alberto, Conti Antonio e l’ ex Segretario-Direttore Mastronardi Lino, al risarcimento del danno erariale a favore della Comunità Montana “ Alto Molise” per complessivi euro 4.000,oo (euro 500,oo ciascuno), oltre rivalutazione monetaria fino alla data della sentenza di primo grado e interessi legali a decorrere dalla pubblicazione, oltre le spese di giustizia.
La procura Regionale presso la Corte dei Conti di Campobasso aveva esercitato l'azione di responsabilità nei confronti delle persone suddette, difese dagli Avvocati Vincenzo Colalillo e Stefano Scarano, a seguito di una segnalazione dell’ ex Consigliere comunitario Albino Iacovone che invano, con ripetute azioni di sindacato ispettivo ex art. 43 Testo Unico Enti Locali Tuel n. 267/2000 e richieste di revoca, in autotutela, della relativa delibera di assegnazione della indebita indennità di funzione ( violazione dell’ art. 82 TUEL n. 267/2000), dell’ importo complessivo di euro 8.552,38 , corrisposta, nel periodo dal 29 giugno 2005 al 31 dicembre 2007, all’ ex Presidente del Consiglio Giuliani Donato Antonio.
La Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Regione Molise, accogliendo la richiesta della Procura, con la sentenza di primo grado n. 191/2009, nel condannare il Presidente, la Giunta e il Segretario della C.M.”Alto Molise”, così scriveva:
““ Tutti costoro , nel contribuire all’assunzione di una deliberazione illegittima e in contrasto con gli interessi finanziari dell’Ente di appartenenza, hanno tenuto una condotta contraria ai doveri d’ufficio “.

La Corte è stata lapidaria nel dichiarare il danno erariale:
" atteso che il disvalore della condotta tenuta ( n.d.r. dagli ex Presidente, Assessori e Dirigente coinvolti nella vicenda ) è altresì connotato dal requisito soggettivo della colpa grave...."".
Il mancato annullamento, per autotutela, della delibera di Giunta comunitaria n. 2/2006, secondo la Corte dei Conti di Campobasso, denota: "" un atteggiamento di inescusabile negligenza e incuria nella gestione della cosa pubblica...."".
Come già detto all’ inizio, la Corte dei Conti, Sezione Prima Giurisdizionale Centrale d’ appello, in parziale riforma della sentenza di primo grado, ha condannato gli appellanti, rideterminando l’ addebito
““ in misura più tenue, in considerazione della circostanza, alla quale non è stato attribuito rilievo dai primi giudici, che l’ indennità di funzione concessa al Presidente del Consiglio comunitario sostituiva e assorbiva i gettoni di presenza, che pertanto è da ritenere siano stati risparmiati dall’ ente in misura corrispondente alle sedute svolte nel periodo di corresponsione del’ indennità stessa”” nella misura di euro 500,00 ciascuno, oltre rivalutazione monetaria, interessi e spese di giustizia.
Anche in questa circostanza la Sezione Prima Centrale di Appello , nel condividere le conclusioni del Procuratore generale, ha rilevato che: ”“ la normativa era piuttosto chiara e facilmente interpretabile nel senso della non spettanza dell’ indennità di funzione al presidente comunitario. Non vi è dubbio, infatti, che in mancanza di una specifica previsione legislativa, come quella ad es. riguardante i presidenti dei consigli comunali e provinciali ( espressamente contemplati, ai fini della spettanza dell’ indennità di funzione, dall’ art.82, comma 1, d.lgl. 18 agosto 2000, n.267 ) non si sarebbe dovuta attribuire l’ indennità in questione al presidente del consiglio comunitario, che sotto questo aspetto andava assimilato agli altri consiglieri.
Gli odierni appellanti sono pertanto responsabili di aver adottato un provvedimento di spesa del tutto sfornito del supporto normativo, e in ciò va ravvisata la colpa grave.””

La Sezione di Appello non ha ritenuto di accogliere la:
”“ doglianza degli appellanti circa l’ esclusione di ogni responsabilità a causa del comportamento contrario ai doveri d’ ufficio del ragioniere capo, che aveva dato esecuzione al provvedimento di giunta prima ancora di ricevere il parere richiesto al Ministero dell’ Interno “
Scrive , invece, la Corte :
“” La deliberazione era infatti di competenza della Giunta e da essa era stata adottata e il Ragioniere capo era tenuto senz’ altro ad eseguirla, come ha fatto.
Del resto la circostanza della richiesta postuma del parere al Ministero del’ Interno non seguita da un provvedimento di autotutela da parte della stessa giunta comunitaria, non sminuisce la responsabilità dei membri degli odierni appellanti, a prescindere dall’ inverosimiglianza dell’ affermazione secondo cui essi non sarebbero stati posti in condizione di conoscere il parere espresso dal Ministero “”.
In sostanza gli Amministratori volevano “ scaricare” la “ colpa” al ragioniere che aveva emesso, in esecuzione del loro deliberato, il mandato di pagamento!
Con questa sentenza definitiva ed esecutiva della Corte di Appello Centrale ha vinto la trasparenza, il rispetto delle regole e il principio costituzionale (ex art. 97 Cost.) di imparzialità e buon andamento della Pubblica Amministrazione, e, in sostanza, ha vinto anche la Comunità di cittadini e di contribuenti dell’ Altissimo Molise.
Ha perso la illegalità dilagante.
E’ stata una ulteriore dimostrazione di una cattiva gestione della res pubblica condotta da Borrelli & Company, la quale ha prodotto molteplici danni alla Comunità Montana ”Alto Molise”.
E’ stata un’altra clamorosa smentita nei confronti di chi considerava la mia azione amministrativa di rispetto delle regole e della legalità soltanto un modo ostruzionistico di fare opposizione!
Questi Amministratori, non soddisfatti di dichiararmi illegalmente decaduto, hanno avuto l’ardire e il coraggio di denunciarmi e querelarmi per diffamazione e per turbativa al regolare funzionamento degli uffici della Comunità Montana ”Alto Molise”!
Pensavano così di intimorirmi e tapparmi la bocca, a scapito del mio diritto - dovere di controllo e di sindacato ispettivo: poteri, questi ultimi, riservati , per legge, alla attività di ogni Consigliere, e, a maggior ragione, a quelli di opposizione!
Così non è stato e alla fine la Giustizia ( penale, amministrativa e contabile ) , accertando la verità dei fatti, ha confermato le mie ragioni .
Resta veramente forte in me lo sconcerto e la delusione sulla gestione di un Ente pubblico, nel quale il degrado della politica ha prevalso sul rispetto dei fondamentali valori di legalità, trasparenza ed efficienza.
Rammarica la circostanza che, in tutto questo per nulla edificante ed educativo contesto, i veri danneggiati siano le istituzioni e i cittadini!
Come rammarica, ancor di più, il fatto che Borrelli Errico, condannato definitivamente il 21 settembre 2012, per aver arrecato danno erariale alla Comunità Montana “Alto Molise”, sia stato anche “premiato” dall’ allora Presidente della Giunta Regionale On. Angelo Michele Iorio, il quale – pur in presenza di tale sentenza di condanna e di altre incompatibilità di cui alla legge regionale n. 16/2002 – con D.P.G.R. n. 1 del 4 gennaio 2013, lo ha nominato Commissario liquidatore dell’ Ente comunitario stesso, fino al 31 dicembre 2013, senza provvedere alla verifica dei requisiti di cui alla l.r. n.16/2002!
Come, pure, rammarica l’ ulteriore circostanza che, nonostante le mie motivate e documentate richieste di annullamento - in autotutela - della nomina del Commissario Liquidatore Borrelli, inviate alla Regione Molise dal 18 aprile 2013, il Presidente Dott. Paolo Di Laura Frattura non abbia ancora provveduto alla sua sostituzione, nè a dare risposta alle mie sollecitazioni.
Questa è un’ altra storia e un’ altra puntata!

L’Ex Consigliere della Comunità Montana ”Alto Molise”
(Cav. Uff. Rag. Albino IACOVONE)
Albino Iacovone: rammarica il fatto che Borrelli Errico, condannato definitivamente il 21 settembre 2012, per aver arrecato danno erariale alla Comunità Montana “Alto Molise”, sia stato anche “premiato” dall’ allora Presidente della Giunta Regionale On. Angelo Michele Iorio, il quale – pur in presenza di tale sentenza di condanna e di altre incompatibilità di cui alla legge regionale n. 16/2002 – con D.P.G.R. n. 1 del 4 gennaio 2013, lo ha nominato Commissario liquidatore dell’ Ente comunitario stesso, fino al 31 dicembre 2013, senza provvedere alla verifica dei requisiti di cui alla l.r. n.16/2002!
Come, pure, rammarica l’ ulteriore circostanza che, nonostante le mie motivate e documentate richieste di annullamento - in autotutela - della nomina del Commissario Liquidatore Borrelli, inviate alla Regione Molise dal 18 aprile 2013, il Presidente Dott. Paolo Di Laura Frattura non abbia ancora provveduto alla sua sostituzione, nè a dare risposta alle mie sollecitazioni.
Questa è un’ altra storia e un’ altra puntata!

Adesso mi appello al sig.Prefetto di Isernia, al sig.Presidente della Regione dott.Paolo Paolo Di Laura Frattura e alla Corte dei Conti di Campobasso per un rapido recupero, nelle casse dell' Ente, delle somme da risarcire e dell' indebita indennità percepita nei confronti di tutti coloro che non hanno voluto mai accogliere le mie giuste e legittime contestazioni a riguardo.
(by Nicola)

NO ALL'AMNISTIA


Firma l'appello:

Video

(by Nicola)