mercoledì 31 ottobre 2012

Bertolaso a S. Giuliano. Balducci e De Santis condannati a 3 anni e 8 mesi


 

 

La procura di Roma ha condannato anche gli imprenditori Francesco Piscicelli e Riccardo Fusi, rispettivamente a 2 anni e 8 mesi e 2 anni. Secondo i giudici i due funzionari avrebbero accettato somme di denaro dagli imprenditori per compiere atti contrari ai loro doveri d'ufficio

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/31/appalto-scuola-marescialli-tre-anni-e-otto-mesi-per-balducci-e-de-santis/399883/ 

(by Nicola)

Architetture della fede

Fonte: oml2010

(by Nicola)

martedì 30 ottobre 2012

Reportage dalla terra degli eccessi: container e villette, prefabbricati e scuole faraoniche

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=12076

(by Nicola)

Usura: “Tassi fino al 1500%"


Secondo le rilevazioni di Palazzo Koch, a fronte delle oltre 18mila segnalazioni per operazioni sospette su cui si è investigato nell’ultimo biennio, più di 8mila (circa il 46%) sono confluite in procedimenti penali per usura, abusivismo finanziario, truffa e reati tributari.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/30/usura-dossier-libera-tassi-fino-al-1500-ai-clan-sequestrati-150-milioni/398256/

(by Nicola)

SIPBC Molise


(by Nicola)

Cassino, successo per il convegno organizzato dall’associazione Caponnetto


ESSERE OMERTOSI SIGNIFICA FORTIFICARE LE MAFIE 
L’impostazione logica data al convegno ha previsto dopo il resoconto delle forze dell’ordine, gli interventi dei sostituti procuratori delle Direzioni Distrettuali Antimafia di Roma e Napoli, per la prima volta presenti a una tavola rotonda congiuntamente. Così è emerso che svariati soggetti malavitosi circolanti nel comprensorio di Cassino sono stati oggetto di investigazioni e coinvolti in grosse operazioni partite proprio dalle DDIA limitrofe. V’è consapevolezza del fatto che la mafia è maggiormente presente laddove il concetto di “cittadinanza” è più diluito e dove il cittadino cede il passo alla clientela. Sicchè la mafia non è anti-Stato, ma peggio: si fa Stato dove lo Stato è assente, con l’espressione – che suona come monito – utilizzata dal dott. Maresca (Sost. Proc. DDA di Napoli). [...] E’ per questo che l’associazione Caponnetto invita alla denuncia, alle segnalazioni, perchè nascondersi, essere omertosi significa fortificare le mafie. I cittadini devono essere gli anticorpi che attaccano il cancro...

http://www.interno28.it/test/2012/10/28/cassino-successo-per-il-convegno-organizzato-dallassociazione-caponnetto/

(by Nicola)

Il Molise deve dar vita ad una nuova classe dirigente giovane, seria e onesta

L'articolo è del Prof. V. Musacchio, presidente della Commissione Regionale Anticorruzione (Co.Re.A) Molise

http://www.informamolise.com/component/content/article/34-prima-pagina2/97604-il-molise-deve-dar-vita-ad-una-nuova-classe-dirigente-giovane-seria-e-onesta

(by Nicola)

La lettera di don Maurizio Patriciello al SIGNOR Prefetto di Napoli

Un caduta di tono, che fa risaltare l'impegno di chi lotta e non va lasciato solo
Un prete contro i roghi della camorra

Il prefetto di Napoli richiama pubblicamente un prete impegnato contro la camorra perché chiama il prefetto di Caserta semplicemente "signora". Ora il prefetto si è scusato, ma resta il messaggio e la testimonianza di quanti lottano e hanno bisogno di sentire la nostra solidarietà, allargando la cordata di un impegno contro tutte le violenze e diffondendo informazione tesa a creare coscienza civica.



La lettera:


Signor Prefetto,
sono appena ritornato a casa dopo l'incontro in prefettura di mercoledì 17 ottobre.
Come può facilmente immaginare mi sento tanto mortificato dalle sue parole gridate nei miei confronti e senza motivo davanti a un consesso così qualificato.
Che dirle?
Se a me, prete di periferia, è concesso di ignorare che chiamare semplicemente "signora", la signora Prefetto di Caserta fosse un'offesa tanto grave,  non penso assolutamente  che fosse concesso a lei, arrogarsi il diritto di umiliare un cittadino italiano colpevole di niente, presente in prefettura come volontario per dare il suo contributo alla lotta contro lo scempio dei rifiuti industriali interrati e bruciati nelle nostre campagne.
Alla fine dell'incontro ho ricevuto la solidarietà di tante persone presenti all'increscioso episodio e la rassicurazione da parte della signora Prefetto di Caserta che non si era sentita per niente offesa da me nell'essere chiamata " signora".
Forse le sarà sfuggito che lei non era e non è un mio superiore.
Mi dispiace.
Tanto.
Avrebbe certamente potuto consigliarmi di rivolgermi al Prefetto di Caserta, chiamandola "signora Prefetto". Avrei accolto immediatamente il suo consiglio. Invece, con il tono di voce del maestro che redarguisce lo scolaro, e con parole tanto dure quanto  inopportune,  ha quasi insinuato che il sottoscritto non avesse rispetto per lo Stato.
Scrivo sovente per  Avvenire, il giornale che ha il merito di aver portato il nostro dramma alla ribalta della cronaca nazionale. Se vuole può controllare se tra i miei numerosi editoriali c'è una  -  dico una sola  -  parola dove non risuona un amore sviscerato per la mia terra,  la mia Patria,  la mia gente. E un rispetto sofferto per le Istituzioni.
Al contrario, se una cosa mi addolora ( l'editoriale di ieri, martedì 16 ottobre lo conferma ), se una cosa mi addolora, dicevo, è constatare che tante volte è propria la miopia delle istituzioni, la pigrizia di tanti amministratori, il cattivo esempio di tanti politici che fanno man bassa di denaro pubblico, a incrementare la sfiducia e la rabbia in tanti cittadini.
Personalmente sono convinto che la camorra in Campania non la sconfiggeremo mai. Lo dico non perché sono un pessimista. Al contrario. Non la sconfiggeremo perché il "pensare camorristico" ha messo radici profondissime in tutti.  Quel modo di pensare e poi di agire che diventa il terreno paludoso  nel quale la malapianta della camorra attecchisce.
Come ho potuto dirle in corridoio, io alle mortificazioni sono avvezzo. Spendo la mia vita di prete nella terra del " Clan dei Casalesi". La mia diocesi, Aversa, è quella di Don Peppino Diana.
Quante umiliazioni, signor Prefetto. Quante intimidazioni. Quanti soprusi. Quante minacce da parte dei nemici dello Stato o di semplici delinquenti.
Ma io dei camorristi non ho paura. Lo so,  potrebbero uccidermi e forse lo faranno. Io l'ho messo in conto fin dal primo momento in cui sono stato ordinato prete.
No, non sono loro che rendono insonni le mie notti. Loro non sono lo Stato. Loro sono i nemici del vivere civile. Loro hanno sempre e solamente torto.
Io credo allo Stato.
Alla democrazia.
Io credo alla libertà.
Io credo alla dignità dell'uomo.
Di ogni uomo.
Io spendo i miei giorni insegnando ai bambini, ai ragazzi, ai giovani che non debbono temete niente e nessuno quando la loro coscienza è pulita.  Ma aggiungo che bisogna sradicare il fare camorristico sin dai più piccoli comportamenti.
Perché tutto ciò che uno pretende in più per sé e non gli appartiene, lo sta rubando a un altro. Perché ogniqualvolta che una persona  si appropria di un diritto che non ha, sta usurpando un potere che non gli è stato dato.
Tutti possiamo cadere in queste sottili forme di antidemocrazia.
Ecco, signor Prefetto  -  glielo dico con le lacrime agli occhi  -  lei stamattina mi ha dato proprio questa brutta impressione. Lei ha calpestato la mia dignità di uomo.
Ha voluto mortificare il prete o il volontario impegnato sul dramma dei roghi tossici?
Ha voluto insegnarmi l'educazione  -  a 57 anni!  -  o mettermi a tacere perché già immaginava ciò avrei denunciato?
Le nostre campagne languono, signor Prefetto.
I giovani sono scoraggiati.
I tumori sono aumentati a dismisura.
La gente muore in questa terra avvelenata e velenosa.
Le amministrazioni locali  -  qualcuno glielo ha ripetuto anche stamattina  -  non riescono a tutelare i loro territori e la salute dei loro cittadini. E  proprio a costoro viene ricordato il dovere farlo.
È una serpe che si morde la coda.
Noi abitanti di questi paesi a Nord di Napoli, ci sentiamo prigionieri in questo " Triangolo della morte" dal quale desideriamo uscire quanto prima, pur sapendo che per tanti di noi i danni alla salute sono ormai irreparabili.
Lo facciamo per le generazioni future.
Per andare con serenità incontro a sorella morte  quando sarà il momento.
Ci ripensi.
In mezzo a tanti problemi in cui siamo impelagati; mentre nei nostri paesi tanta gente scoraggiata non ha fiducia più in niente e in  nessuno; mentre la camorra ancora ci fa sentire il suo fiato puzzolente  sul collo; mentre i rifiuti tossici continuano ad essere bruciati e interrati nelle nostre terre, il signor Prefetto di Napoli, mette alla berlina un prete davanti a una cinquantina di persone, perché si è rivolto al Prefetto di Caserta chiamandola  semplicemente " signora", anziché " signora Prefetto".
Incredibile.
Resto, naturalmente,  coi miei dubbi.
Ai miei diritti non rinuncio facilmente.
Ma, mi creda, cerco a mia volta di non invadere quelli di nessuno.
Purtroppo, stamattina, credo che lei, signor  Prefetto, pur forse senza volerlo, abbia maltrattato e rinnegato  i miei.
Le auguro ogni bene.
                                                                                                          Il parroco
                      Sac. Maurizio PATRICIELLO
Frattaminore 17 ottobre 2012

(by Matteo)

Caput mundi

(by Nicola)

venerdì 26 ottobre 2012

Arrestato di nuovo l'ing. Carlo Strassil. Ha operato anche in Molise (SS 87)

L'ingegnere della "cricca" speculava su appalti...

 

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/10/26/news/l_aquila_arrestato_ingegnere_della_cricca_speculava_su_appalti_per_agibilit_scuole-45342884/ 




(by Nicola)

Oggi, ore 20:00


(by Nicola)

GIORNATA DI STUDIO IN ALTO MOLISE E VAL DI SANGRO


Programma:
http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/api_7166704.pdf

Prenotazioni: 
Enza SANTORO - 0874.92055
Rocco CIRINO - 349.8365014

(by Nicola)

Domani


CO.RE.A. Molise: "Tutto gratuito!"

Molise fra le regioni più corrotte, ma...

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=12042

(by Nicola)

"...ARSI" (vivi o morti!)


(by Nicola)

lunedì 22 ottobre 2012

venerdì 19 ottobre 2012

Un "Lepore" nelle mani di "Ulisse"

Il coordinatore provinciale del Pdl e commissario Istituto Case Popolari sospeso da commissario Iacp per sei mesi nell’ambito del processo che lo vede indagato per peculato e truffa.


(by Nicola)

L'OML presente a "Brindisi Capitale dell'Antimafia"


 All'Amico Nando Benigno, Responsabile della Scuola di Formazione "A. Caponnetto" e nostro Ospite in occasione della presentazione dell'OML, tutta la nostra gratitudine e riconscenza per quanto realizzato.


MATRICE, Contrada Feudo. Denuncia.

Fonte: oml2010

(by Nicola)

"Vaccinati a morte!"

Firma la petizione:
http://www.change.org/it/petizioni/ministro-della-difesa-chiarezza-sui-militari-vaccinati-a-morte-per-evitarne-altri?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=12163&alert_id=dNbXKbLGqH_tXdAMxjkdr

(by Nicola)

Riccia

DA GENNAIO 2013 PARTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA.

(by Nicola)

Musica

(by Nicola)


Benvenuta Rossella

Anche Rossella si é iscritta a "OML Donne".
 
  
Benvenuta nell'Osservatorio Molisano sulla Legalità!

(by Nicola)

L'OML non parteciperà all'incontro con il Sindaco



L'OML non parteciperà all'incontro che le Associazioni iscritte a "Terzo... spazio" terranno a breve con il Sindaco del capoluogo.

L'Osservatorio resta in attesa di ricevere - entro i termini di legge - la documentazione richiesta all'Amministrazione comunale il 2 u.s..

(by Nicola)

Vandalismo urbano e graffiti nel centro storico

(by Nicola)

Bari anno mille - Passepartout

L'OML é un'Associazione culturale e non condivide la scelta operata dal servizio "pubblico" (chiusura Passepartout). Per questo, ogni giorno riproporrà una puntata della "Trasmissione!"
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-c6ba55d1-2bfd-46c7-8431-211015fe581f.html

L'OML ringrazia Philippe Daverio per la Bellezza regalata ai più. 


Per veder pubblicata la vostra protesta, scrivete a: segreteria@osservatoriolegalita.it

(by Nicola)

giovedì 18 ottobre 2012

GdF e Gruppi consiliari


http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=11984

(by Nicola)

Dal Monastero all'Abbazia - Passepartout

L'OML é un'Associazione culturale e non condivide la scelta operata dal servizio "pubblico" (chiusura Passepartout). Per questo, ogni giorno riproporrà una puntata della "Trasmissione!"

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0c907738-41b3-47ee-af8e-8f15ea69e897.html

L'OML ringrazia Philippe Daverio per la Bellezza regalata ai più. 


Per veder pubblicata la vostra protesta, scrivete a: segreteria@osservatoriolegalita.it

(by Nicola)

La rete psico-sociale di assistenza al lutto



Il progetto “La rete psico-sociale di assistenza al lutto” offre una “rete di relazioni sociali” di tipo “umano” volte a far sì che le persone colpite dalla perdita tornino a “vivere” con una maggiore capacità di adattamento alle difficoltà della vita e a prevenire disagi psichici e malattie psicosomatiche. Si tratta, dunque, di un intervento non solo di tipo professionale (per la presenza di psicologi, assistenti sociali, sociologi, medici ed infermieri) ma di presa in carico comunitaria attraverso il coinvolgimento del volontariato e la partecipazione a gruppi di sostegno reciproco che offre presenza, presa in carico con gruppi di sostegno ed accompagnamento per l’elaborazione.

Contemporaneamente all’attività di promozione, il servizio di assistenza al lutto che l’Associazione offre, è già operativo, per ulteriori informazioni contattare il numero: 329 5620831
(by Nicola)

Subito legge anticorruzione

http://video.repubblica.it/dossier/legge-anticorruzione/saviano-la-legge-anti-corruzione-e-da-rafforzare/108208/106593

(by Nicola)

...aiutaci Tu!

Fonte:

(by Nicola) 

Ancora "coni!"


 




La scelta della data del 13 aprile, per il voto in alternativa a quella del 6 aprile potrebbe apparire casuale ma non lo è affatto: votando il 6 di aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione. Votando invece come stabilito dal Consiglio dei Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisirebbero la pensione. 

L'election day per ridurre i costi della politica?!?!? … altri saranno i costi di queste pensioni anche per il messaggio che danno al Paese……

“…MORALE DELLA FAVOLA 300.000.000 di Euro in pensioni  DOPO POCHISSIMI MESI… alla faccia del trattamento pensionistico :… su base contributiva…” e ...ALLA FACCIA DEI PENSIONATI CHE RACCATTANO LA VERDURA RIMASTA A TERRA NEI MERCATI e DI QUANTI CHIEDONO ASSISTENZA ALLA CARITAS…

(by Nicola)

Operazione "Mattone (in)sicuro"

L’Ispettorato del Lavoro ha diffuso i dati della vasta operazione denominata "Mattone sicuro": Molise peggiore regione d’Italia per irregolarità delle ditte in manodopera impiegata, appalti illeciti e mancato rispetto delle norme di sicurezza. Poco meglio per il lavoro nero: 2 su 3 impiegato manovali senza contratto e solo la Puglia fa peggio. In totale in tutta la Penisola sono state controllate oltre 18mila aziende. 


(by Nicola)

mercoledì 17 ottobre 2012

“Italia est omnis divisa in partes tres”

Come direbbe Giulio Cesare, “Italia est omnis divisa in partes tres”: il partito della legalità, il partito dell’impunità, il partito dei quaquaraquà.


(by Nicola)

L'OML non parteciperà all'incontro (ore 18:00) con il Sindaco



L'OML non parteciperà all'incontro che le Associazioni iscritte a "Terzo... spazio" terranno a breve con il Sindaco del capoluogo.

L'Osservatorio resta in attesa di ricevere - entro i termini di legge - la documentazione richiesta all'Amministrazione comunale il 2 u.s..

(by Nicola)

Il Presidente della CO.RE.A. Molise sul caso Report

http://www.informamolise.com/ultime-notizie/96815-report-musacchio-prima-di-condannare-si-analizzino-i-fatti

(by Nicola)

Disabili, Censis: “Italia agli ultimi posti in Europa per risorse destinate”

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/17/disabili-censis-italia-agli-ultimi-posti-in-europa-per-risorse-destinate/384765/

(by Nicola)

Pittura vascolare greca

(by Nicola)

Estate nei luoghi della cultura

Grazie ad un progetto locale volto a garantire una più ampia fruizione del patrimonio culturale della nostra regione, la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise aprirà al pubblico, il sabato, in orari “straordinari”i propri siti di competenza per il periodo Luglio - Ottobre 2012.
(by Nicola)

TUSCIA

(by Nicola)

martedì 16 ottobre 2012

CO.RE.A. Molise

ABBIAMO ISCRITTO LA COMMISSIONE PRESSO LE AUTORITA' COMPETENTI ED OTTENUTO IL CODICE FISCALE.
DA OGGI SIAMO OPERATIVI DI DIRITTO E PRESTISSIMO TERREMO LA PRIMA RIUNIONE PER DISCUTERE SU COME OPERARE AL MEGLIO.
Il Presidente
(by Nicola)

CASSINO

  

Dialoghi con il sacro - Passepartout

L'OML é un'Associazione culturale e non condivide la scelta operata dal servizio "pubblico" (chiusura Passepartout). Per questo, ogni giorno riproporrà una puntata della "Trasmissione!"

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ce0bcdf6-805e-4f5f-a772-a92534a20dfd.html

L'OML ringrazia Philippe Daverio per la Bellezza regalata ai più. 


Per veder pubblicata la vostra protesta, scrivete a: segreteria@osservatoriolegalita.it

Registriamo con molto piacere la protesta di Roberto.

(by Nicola)

L'OML non incontrerà il Sindaco


L'OML non parteciperà all'incontro che le Associazioni iscritte a "Terzo... spazio" terranno a breve con il Sindaco del capoluogo.

L'Osservatorio resta in attesa di ricevere - entro i termini di legge - la documentazione richiesta all'Amministrazione comunale il 2 u.s..
(by Nicola)

lunedì 15 ottobre 2012

Ultimatun del GICO (Gruppi d'investigazione sulla criminalità organizzata) ai "nostri dipendenti!"



“Si prega di consegnare con cortese sollecitudine entro tre giorni la documentazione sulle spese sostenute”: è la richiesta che i finanzieri, su ordine del sostituto procuratore Nicola D’Angelo, titolare dell’indagine, hanno avanzato questa mattina a tutti i gruppi del Consiglio regionale del Molise.

Viene alla luce che la documentazione nella disponibilità dei singoli gruppi consiliari è carente!

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=11956

(by Nicola)

COMITATO ANTIMAFIA "Antonino Caponnetto" - Sezione Abruzzo e Molise

Fonte: oml2010


"La nostra battaglia, al contrario di altre associazioni, si svolge sul campo con la ricerca diretta di notizie anche tramite visure camerali.
 

Evidenziamo  anche nella nostra realtà regionale, le carenze nel sistema di contrasto alle infiltrazioni mafiose così come messo in atto da parte delle forze dell’Ordine, al fine di spronarle ad adeguarsi agli standard di altre regioni..."

http://www.termolionline.it/notizie/lassociazione-caponnetto-infiltrazioni-della-camorra-in-molise-36686.html

http://www.comitato-antimafia-lt.org/

(by Nicola)

"Il quarto mandato? Per pietà di Dio no!" (Milena Gabanelli, 14.10.2012).


http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ff97fcbf-02a6-4102-9acb-82cf77467559.html 

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_7819536.pdf 

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=11953

 
  

(by Nicola)