venerdì 29 giugno 2012

Da luglio si pubblicano online i costi della Sanità

Va avanti l'approfondimento dell'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici sui prezzi per i beni, servizi e dispositivi medici nelle strutture ospedaliere italiane, alla ricerca dei prezzi medi di riferimento. In base al decreto legge 98/2011, entro il primo luglio 2012, dovranno essere pubblicati online i costi di riferimento dei beni, delle prestazioni e dei servizi sanitari e non sanitari individuati tra quelli di maggiore impatto in termini di costo a carico del Servizio sanitario nazionale, ad esempio mense, lavanderie, personale medico e paramedico.

Le variazioni raggiungono anche il 1.100%, esistono differenze notevoli anche tra città vicine e tra le aziende sanitarie di una stessa area. Due identiche siringhe per insulina, ad esempio, possono costare 3 centesimi, oppure 65 euro; uno stent coronarico può costare 150 euro oppure 670 euro, un stesso inserto tibiale varia dalle 200 euro alle 2.479 euro.

Anche per quanto riguarda la gestione della sanità regionale, si cercano modelli di riferimento: dal 2013 sarà la Lombardia per il nord, la Toscana per il centro e la Basilicata per il sud. Queste tre regioni saranno prese a modello per la gestione dei costi.

Fonte: eDott

(by Nicola)

La solitudine accorcia la vita

La solitudine può ridurre sensibilmente la durata della vita. Lo dimostrano i risultati di una ricerche pubblicata nella rivista Archives of Internal Medicine. I ricercatori dell'Università della California, guidati da Carla Pessinotto, hanno osservato 1.604 anziani per sei anni, l'età media è 71 anni. Hanno scoperto che per chi si sentiva solo la probabilità di morire nel corso dell'indagine era di due volte maggiore. Vivere da soli, o sentirsi soli sebbene si viva con altre persone, è un fattore di rischio importante per le persone già ad alto rischio di sviluppare malattie cardiache. Secondo i ricercatori, la valutazione del livello di solitudine può aiutare i medici a rivelare pazienti che si trovano nel gruppo di rischio. 

Interessante ntare che il 43,2% del campione si sente solo, anche se soltanto il 18% vive effettivamente da solo.

Anche gli adolescenti possono soffrire la solitudine e uno studio dimostra una pericolosa associazione con a il rischio di sviluppare, in età adulta, malattie cardiache e sindrome metabolica. La scoperta, pubblicata su Plos One, è dell'equipe dell'Università svedese di Umea. Sono stati analizzati i dati riguardanti la salute e ai comportamenti sociali di un migliaio di sedicenni del distretto di Lulea, nell'arco di 27 anni, sottoponendo poi il campione a una serie di controlli clinici attorno ai 43 anni. Si è così visto che i ragazzi che erano stati più introversi e meno propensi alla socializzazione durante gli anni di scuola (senza però essere stati necessariamente vittime di episodi di bullismo) erano anche quelli che più soffrivano di sindrome metabolica una volta compiuti i quarant'anni. Le adolescenti infelici anno un rischio più che triplicato di ammalarsi di sindrome metabolica dopo i 40 anni. Importante valutare il livello di cortisolo, che varia sensibilmente nelle situazioni di solitudine che portano all'ansia.

Fonte: eDott

(by Nicola)

giovedì 28 giugno 2012

Giustiziato dal Diritto ma "non si ammazza!"


http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_3802864.pdf

(by Nicola)

VISITA GUIDATA A VENAFRO E SCAPOLI


http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/api_1650438.pdf

(by Nicola)

"I Settimana della Legalità": un successo l'incontro con l'OML e il giornalista Roberto Colella

Solo posti in piedi 
 
ieri pomeriggio nella sede di "Libertà é Partecipazione",

 

l'Associazione presso la quale l'OML ha ripercorso le tappe del proprio operato - interventi di De Ritis, Mandrone, Frenza - e lanciato nuove iniziative tese ad avviare un serio e duraturo rapporto di collaborazione con il Gruppo di Vinchiaturo e il giornalista molisano Roberto Colella.


Quest'ultimo ha "svelato", da par suo, ciò che "nell'isola felice" (purtroppo) quotidianamente accade.

A breve la registrazione di tutti gli interventi.

(by Nicola)

mercoledì 27 giugno 2012

La Cassazione ha stabilito che la tassa sui rifiuti é... una tassa! Fatevi rimborsare.

Riceviamo e pubblichiamo

(by Nicola)

Ore 18:30, Vinchiaturo. L'OML apre gli incontri della "I Settimana della Legalità" e tratta gli argomenti di seguito riportati

                   e mappatura del crimine in Molise
                                     e il rapporto con il Molise
                      Il narcotraffico dal Molise alla Colombia


 
Il camper della Legalità dell'OML

 
  
(by Nicola)

martedì 26 giugno 2012

PRIMA I TERREMOTATI!

E' una vergogna: nonostante la promessa di trasferire i loro contributi pubblici alle vittime del terremoto, i partiti se li intascheranno tutti il 1° luglio! Solo Monti può accendere i riflettori su questo scandalo e garantire che l'aiuto concreto vada a quelli che ne hanno più bisogno, ma solo se oggi saremo in tanti ad appellarci a lui.


A Mario Monti e al Consiglio dei ministri:

Vi chiediamo di riunirvi urgentemente e di adottare una legge d'emergenza per trasferire i 91 milioni di euro di rimborsi elettorali dei partiti ai terremotati. In tempi di ristrettezze economiche, i leader politici devono garantire che le nostre risorse vadano a quelli che ne hanno più bisogno. I partiti hanno promesso di dare una mano per la ricostruzione: sta a voi costringerli a rispettare la parola data.
Per firmare:


(by Nicola)

Lavoro & Morte! Altro decesso a Termoli

Antonio Splendido, 51enne operaio di San Severo, è morto sul lavoro nella mattinata di martedì 26 giugno a Termoli. La tragedia si è consumata attorno alle 11,30 nella nuova palazzina di edilizia residenziale convenzionata di Colle Macchiuzzo. L’uomo è precipitato dal terzo piano a causa della rottura improvvisa di un asse di legno sull’impalcatura. L’uomo lavorava per l’azienda edile che aveva ottenuto in subappalto questa costruzione. Inutili i soccorsi sanitari. Sul posto le ambulanze e gli agenti di Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, oltre al commissario Santoli e il pm Susi. 
(by Nicola)

MOLISE FUTURO PROSSIMO


 

(by Nicola)

lunedì 25 giugno 2012

Voto di scambio

http://www.youtube.com/watch?v=Vd1_BTVvHJ8&list=PLB8A63E5F0786A732&feature=plpp_play_all

(by Nicola)

Mal Comune (Oratino nella fattispecie) mezzo gaudio!

Ancora un provvedimento illegittimo del Comune annullato dal TAR con condanna dell'ente al pagamento delle spese di giudizio oltre al contributo unificato...

Ancora spese, per condanne giurisdizionali, a carico di tutti i cittadini per l'incapacità di qualche responsabile di ufficio comunale...

Aggiornamenti nei prossimi incontri pubblici...
 
Pagheremo altri 3 mila euro che saranno sottratti all'amministrazione del bene collettivo
Piacentino Salati
(by Nicola)

domenica 24 giugno 2012

"Prima Settimana della Legalità" a Vinchiaturo. L'OML tra gli ospiti.

 

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/api_6076129.pdf

(by Nicola)

Traffico di rifiuti al Cosib: Del Torto e altri 16 verso il processo.

E’ stata fissata al 6 novembre l’udienza preliminare per 17 indagati nell’ambito dell’inchiesta Open Gates che nel dicembre del 2010 innescò un terremoto giudiziario al Cosib di Termoli con l’arreto dell’allora presidente Antonio Del Torto. Un’inchiesta che scosse molto l’opinione pubblica locale per il rischio per la salute pubblica. 17 in tutto gli indagati tra cui anche il presidente della Regione Michele Iorio. 
 
 
(by Nicola)

venerdì 22 giugno 2012

"LA RETE": DIMISSIONI

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_9746299.pdf

(by Nicola)

A proposito di tortura...

http://www.fareverdecampobasso.blogspot.it/

(by Nicola)

26 giugno: giornata mondiale contro la tortura

Nonostante siano passati 21 anni da quando il nostro Paese ha ratificato la Convenzione ONU contro la tortura e altre pene e trattamenti inumani e degradanti, ancora nell'ordinamento italiano non e' stato introdotto un reato specifico, come richiesto dalla Convenzione, che la sanzioni.

Nonostante ancora in questa legislatura si sia riusciti a far approvare alla Camera un'Ordine del Giorno che avrebbe dovuto impegnare il Governo, e al Senato si sia dato avvio all'iter dei disegni di legge, numerose sono le resistenze incontrate, e appare difficile che il traguardo dell'istituzione del reato di tortura, nel Paese del "caso Cucchi" e di tutti gli altri casi di persone che sono cadute e cadono ogni giorno vittima di un sistema che nella sua illegalità diffusa si dimostra spesso violento, possa essere raggiunto prima del prossimo rinnovo delle Camere. 

Una norma di civiltà giuridica e sociale aspetta da 21 anni di essere infine promulgata, mentre il resto del mondo civile e le Nazioni Unite ci osservano. 

Dalle 19 alle 22.30, in Piazza della Rotonda (Pantheon) a Roma, rappresentazione simbolica di questa "pestilenziale" realtà nazionale, a specchio e monito per le istituzioni e la società.

Video: http://www.youtube.com/watch?v=jhXUUnb9yGw

(by Nicola)

"Ritorno alle Origini"


http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/cst_6410811.pdf

(by Nicola)

CENSIMENTO DEL CEMENTO - REPORT


http://a0i5d.s10.it/f/rnl.aspx/?fmk=runy4a:dn=v/ada=xz_5g9-.=&x=pv&c&d.1.k9bk0&x=cc&o-f7ce-c/cmNCLM

(by Nicola)

APPELLO DELL'ASSOCIAZIONE "FALCO"



Gent.mi Soci, Amici e Simpatizzanti
Prot.Nr 22/12 Libera associazione per la tutela socio-ambientale
Falco di Bojano (CB)
SEDE

La libera associazione per la tutela socio-ambientale “Falco” sta ultimamente vivendo una nuova fase della propria attività, dinamica e polivalente, cercando di intensificare la presenza sul territorio e di assumere un ruolo sempre più propositivo. Tutto ciò comporta come naturale conseguenza un notevole aumento di impegni che non possono essere più fronteggiati adeguatamente dai soli attuali componenti del Direttivo. Il forte impegno di una associazione come la nostra è indispensabile a sopperire alle disattenzioni di coloro che dovrebbero tutelare il nostro ambiente e la nostra salute (quest’ultima di valore inestimabile) e quindi tocca a noi semplici cittadini rimboccarci le maniche e lavorare, controllare, suggerire, ammonire. Se avete a cuore le sorti dell’ambiente che consegneremo ai nostri figli e ai nostri nipoti vi chiedo di darci una mano e collaborare attivamente nel Direttivo; l’impegno richiesto non è assolutamente gravoso, basta un minimo di tempo libero, ciò che conta è l’entusiasmo e la buona volontà. Sono proprio l’entusiasmo e la volontà le armi che ci hanno consentito di giungere fino ad oggi . . Senza l’aiuto di tante persone come voi che hanno sacrificato un poco del loro tempo e delle loro energie per contribuire alla costruzione di un mondo più bello e più pulito tutto ciò non sarebbe stato possibile. Confido dunque nel vostro impegno e nel vostro aiuto; chiunque voglia può quindi contattare il sottoscritto per comunicare la propria adesione.
In particolare,chiedo la disponibilità di una persona che possa aggiornare il sito dell’Associazione
Almeno ogni quindici giorni, con un impegno di lavoro di circa trenta minuti .
Calorosamente ringrazio e saluto.


Bojano, 19/06/2012

Il Presidente
Saverio PERRELLA


(by Nicola)

sabato 16 giugno 2012

Donne da scorta 1992-2012

http://temi.repubblica.it/micromega-online/donne-da-scorta-1992-2012/

(by Nicola)

L’agricoltura non può che guardare al futuro

Fresco di stampa, il nuovo libro di Pasquale Di lena ci spinge a rilfettere su noi stessi in un tempo la crisi fa paura e ci fa sentire fragili. Così, per ridestarci dallo stato di ubriacatura in cui ci ha affondato il mito del progresso a tutti i costi, solo il ritorno a una economia e a una dimesione sociale alternativa a quella attuale può risollevarci



(by Nicola)

W LE DONNE (e la Zampogna)!

In ordine alfabetico:
Cari amici,
con vivo piacere  vi inoltro questa comunicazione della nostra  cara amica Antonietta Caccia che per anni ha lavorato con entusiasmo, intelligenza  e amore al Circolo della Zampogna e grazie a lei Scapoli è diventata un punto di riferimento internazionale.

Il riconoscimento dell'UNESCO è un grande onore per il Molise e per questo dobbiamo ringraziare la nostra Antonietta che ha profuso nel suo progetto tempo ed energia e ha saputo superare, per portarlo avanti, anche tanti ostacoli, nè si è mai fermata con la sua intelligente operatività. 

Diffondiamo questa bella notizia.
Cari saluti.
Isabella Astorri
 
 
 
Un grazie di cuore  - oltre ai complimenti vivissimi -  ad Antonietta Caccia, donna intelligente e tenace, che incarna la migliore molisanità e che, con questo prestigioso riconoscimento, suona la sveglia (e qui la zampogna mi sembra adeguata!) ad una gente troppo spesso dormiente, per rassegnazione, per noncuranza o per presunta inadeguatezza. 
Che sia questa l'occasione per un recupero forte di identità regionale e per una efficace valorizzazione delle nostre peculiarità??? Ce lo auguriamo, con lo sguardo proiettato  - oltre gli angusti e litigiosi confini dello "steccato"-  ad un futuro che consenta ai nostri giovani di rimanere nella comune terra di Molise.
Un cordiale saluto a tutti.
Adriana Izzi
 (by Nicola)

venerdì 15 giugno 2012

MOLISE ACQUE (DA TUTTE LE PARTI)

Ai piani alti dell’azienda speciale per la gestione idrica regionale si pensa in grande: in tre anni - dal 2012 al 2014 - dentro 220 unità per 6 milioni e mezzo di euro di spesa complessiva. Con l’apertura di una succursale nella capitale, tanto per non farsi mancare nulla. Ma ora arriva lo stop al piano faraonico. Il caso del dirigente del Quarto settore, incaricato di "rapporti internazionali", prima arruolato con contratto di diritto privato e ora all’improvviso rimosso. 
 
 
(by Nicola)

ADDIO BRODETTO !


"A f f o g h i a m o l i !"


(by Nicola)

Fanelli replica a De Matteis (RC AUTO)

http://www.youtube.com/watch?v=8gYlJc5iCm8


“Continuiamo a leggere le invettive cavalleresche e le non risposte da parte di Rosario De Matteis in merito alla vera e propria ‘sprecopoli’ che sta alimentando alla Provincia di Campobasso. Se può dimostrare che le delibere che ci citiamo (con numeri e date) per eventi e feste organizzate alla spicciolate non siano vere, allora ha ragione lui. Se però gli atti circostanziati, che puntualmente elenchiamo nel nostro ruolo istituzionale di controllo, sono stati adottati dalla sua Giunta, farebbe bene a non girarci intorno e spiegare perché pensa sia opportuno continuare così piuttosto che mantenere basse le tasse provinciali.
L’aumento dell’RC auto che ha deliberato, e che porta a 500mila euro annui nelle casse provinciali, non copre più lo spreco dei finanziamenti a pioggia arrivati a 650mila euro (sommati delibera dopo delibera). Desse conto di questo se vuole che taciamo. Spiegasse ai cittadini perché aumenta le tasse in un momento in cui ce ne sono già troppe”.

Micaela Fanelli

(by Nicola)

sabato 9 giugno 2012

G.A.S. OML

l'OML ringrazia quanti, nella serata di ieri, hanno partecipato e aderito al G.A.S. (Gruppo di Acquisto Solidale).

L'avv.to G. De Ritis, da par suo, ha illustrato scopi e finalità dell'iniziativa. Positivo e qualificato il contributo fornito dai partecipanti.

A termine dell'incontro i Produttori e i Fornitori del G.A.S.
hanno organizzato e offerto un buffet presso il "Caffè Teatro" che ha letteralmente entusiasmato i presenti. 

A breve il video dell'incotro e della degustazione.

Quanti interessati a far parte del G.A.S. dell'OML possono scrivere a: segreteria@osservatoriolegalita.it oppure telefonare al 388.9003151

(by Nicola)

giovedì 7 giugno 2012

Antenna Rai Way Spa "annullata" dal Ministero dei Beni Culturali

Il Ministero dei Beni Culturali annulla in autotutela l' autorizzazione sulla nuova antenna (40 metri) della Rai Way Spa sulle alture di Santa Maria a Monte a ridosso del centro abitato di Cercemaggiore. 

Quanti gli impianti presenti in Molise?
Le concessioni  rilasciate in passato sono scadute?
Rischi per le popolazioni interessate?

Ci sono responsabilità?
Controlli da parte delle Autorità ed Enti preposti? 



07/06/2012 - L’allarme dell’ASL Salerno: 

“I comuni si dotino di un piano per le radiazioni elettromagnetiche”

  • Nota dell’ASL:
Da qualche tempo pervengono a questo Dipartimento, da parte di cittadini, associazioni ed amministrazioni, note di preoccupazione per il capillare diffondesi di stazioni radio base ed attrezzature similari in grado di generare radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti e legittimi dubbi per eventuali effetti e possibili rischi sanitari sulla popolazione.
 
In merito si richiama l’attenzione su una ricerca dell’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro per conto dell’OMS, condotta sui telefoni cellulari e che ha classificato i campi elettromagnetici a radio frequenza emessi durante l’uso, come “possibili cancerogeni”.

E’ nostro parere che più di effetti provocati da telefonia cellulare, si dovrebbe parlare di
effetti provocati da radiofrequenze, dal momento che i cellulari non sono gli unici dispositivi basati sulla trasmissione di segnali attraverso onde elettromagnetiche (strumentazioni wi-fi, antenne ripetitrici televisive, radio ecc.) ma la capillare distribuzione dei telefonini li rende i principali “rappresentanti” della questione.
 
Per quanto concerne le stazioni dette “radiobase”, il limite di esposizione in Italia è posto 6 volt metro. La giurisprudenza (Cassazione Penale, sentenza n. 33285 del 2008) ha ritenuto provato il nesso di causalità tra elettrodotti e danni alla salute richiamando le conclusioni di studi scientifici riguardanti il rapporto tra cefalea ed esposizione a campi magnetici.
 
Da qui la necessità che ogni amministrazione si doti di una piano comunale per la telefonia mobile che definisca:
- il quadro conoscitivo generale
- l’analisi dello stato di fatto con censimento comunale degli impianti di telefonia mobile e delle altre fonti di emissione di campi elettromagnetici esistenti
- il calcolo e la rappresentazione dei valori di impatto elettromagnetico previsionale sullo scenario territoriale, di eventuali criticità.
 
E’ nostro dovere fissare il principio che i ripetitori di telefonia devono essere collocati ad una certa distanza da scuole, asili e luoghi di cura.
 
Al di fuori di tali aree riteniamo si possa adottare come distanza di sicurezza quella superiore al “volume di rispetto”.

Sarà ora interessante rilevare quante e quali amministrazioni comunali della provincia di Salerno risponderanno all’appello.


- Cono D'Elia - www.ondanews.it -




(by Nicola)

mercoledì 6 giugno 2012

SOS "MOLISESORRISO" cerca 5 famiglie disponibili ad accogliere bambini bosniaci



Sul nostro sito www.molisesorriso.it potete trovare tutte le informazioni sulla nostra associazione.

SOS . . . SOS  ..... abbiamo bisogno di 5 famiglie molisane che siano disponibili ad accogliere un bambino bosniaco dal 5 luglio al 23 agosto 2012.

E' una bellissima esperienza di solidarietà . . . provare per credere.

Siamo già 33 famiglie che da anni accogliamo questi piccoli bosniaci, ma quest'anno, anche per la crisi, non riusciamo a trovare altre famiglie.

Possibile che 5 bambini debbano restare in Bosnia perchè non riusciamo a trovare 5 famiglie molisane disposte ad accoglierli ???


Raffaele  Lucci 320 6620664


Associazione molisesorriso onlus
Solidarietà e Cooperazione Internazionale
c/o Terzo Spazio, via Mazzini, 36F
86100 CAMPOBASSO
www.molisesorriso.it
info@molisesorriso.it
tel. +39 3206620664

(by Nicola)

V MARCIA MOLISANA PER LA PACE - VIDEO (1)

 
Fonte: oml2010

(by Nicola)

1.500.000 lavoratori over 40 disoccupati e dimenticati

http://www.osservatoriolegalita.it/allegati/dci_5765205.pdf


(by Nicola)

martedì 5 giugno 2012

"Comitato per i Diritti dei Bambini" - Conferenza stampa presentazione iniziative


Il giorno 6 giugno, alle ore 12.00, presso la sala dell'Ordine dei Medici della Provincia di Campobasso, si svolgerà una conferenza stampa di presentazione delle iniziative che il neo costituito Comitato intende realizzare e del primo incontro pubblico con i cittadini, incentrato su queste problematiche, organizzato per il giorno 8 giugno, alle ore 17, presso la sala “La Costituzione” della Provincia.

(by Nicola)

LA LEGALITA': incontro con Giovanni IMPASTATO

Fonte oml 2010

(by Nicola)

lunedì 4 giugno 2012

I COLORI DELLE EMOZIONI


Programma Conferenze – Giugno 2012
Campobasso, Piazzetta Japoce – ore 21.00

- 7  giugno
Indirizzi di saluto
Gino Famiglietti, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise
Rosario De Matteis, Presidente della Provincia di Campobasso
Gino Di Bartolomeo, Sindaco della città di Campobasso
Daniele Ferrara, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Molise



Nascita di una collezione
Michele Praitano, storico e collezionista, Campobasso

-         8 giugno
Pittori molisani tra Otto e Novecento
Dante Gentile Lorusso, restauratore e storico, Toro (CB)

-         13 giugno
Il Paesaggio dipinto  fra Otto e Novecento
Lorenzo Canova, Università degli Studi del Molise

-         14 giugno
Opere di pittori italiani a Parigi nelle collezioni Eliseo e Praitano
Olga Scotto di Vettimo, storica dell’arte, Napoli
-         20 giugno
“ Only Connect…”. Pittori, ritratti  e dinamiche dello sguardo
Matilde Amaturo, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma
-         21 giugno
Esplorando la Collezione Eliseo
Dora Catalano, Soprintendenza BSAE del Lazio

-         27 giugno
Il  “caso”  Charles Moulin. Un pittore tra Parigi, Roma e Castelnuovo
Tommaso Evangelista, critico e storico dell’arte, Isernia


Info:
Soprintendenza per i  Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise, Salita San Bartolomeo 10, Campobasso – Tel. 0874.431350 / 56; fax 0874.431351; sbsae-mol@beniculturali.it
(by Nicola)

COMUNICATO STAMPA UILBAC Molise

SCHIZOFRENIA EOLICA!

La sentenza del Consiglio di Stato del 23 maggio scorso relativa al ricorso del ministero per i Beni e le Attività Culturali avverso quanto stabilito in precedenza dal TAR Molise, favorevole agli impianti eolici di 20 osceni pali nei comuni di Santa Croce di Magliano, Rotello e San Giuliano di Puglia, dimostra, se ancora ce ne fosse stato bisogno, ancora una volta, come questi tribunali soffrano di strani sintomi. A seconda di come si sentono la mattina, alcuni, ripeto, osceni impianti si possono realizzare e altri no, pur ricorrendo sempre le medesime condizioni e cioè quelle che di fatto stabiliscono l’inattaccabilità di un territorio vocato alle bellezze paesaggistiche e, quando non bastano, a quelle archeologiche. Ed ecco, come per incanto, il Consiglio di Stato, massimo organo di giudizio amministrativo, adesso ricorda che la centrale eolica di San Giuliano e compari (autorizzata dal Tar, per intenderci quel tribunale che circa un anno fa stabilì che, a prescindere da ragioni di sorta, il territorio molisano aveva già abbondantemente dato in ordine a quanto stabilito dalla Unione Europea!) , non può essere realizzata in considerazione delle peculiarità paesaggistiche e non solo di quel territorio. Ma allora scusate, qui due sono gli aspetti che inducono lo scrivente a porsi domande inquietanti: si può o non si può, delle due una. E’ questo un territorio paesaggisticamente parlando da rispettare? Parrebbe di sì! E’ questo un territorio che ha già dato oltre ogni più disastrante aspettativa? Parrebbe di sì! E’ questo un territorio dove insistono importanti insediamenti archeologici e che ciò costituisce deterrente e negazione di centrali nei loro pressi? Parrebbe di si! O forse no! Non è stato proprio il Consiglio di Stato ad autorizzare l’impianto difronte Altilia di Sepino? Parrebbe così, o meglio è così! E allora, diciamolo chiaro, l’atteggiamento “equivoco” delle sentenze, spiazzano non poco i cittadini e quanti in questi anni si stanno battendo per il rispetto dei luoghi e della storia. Si devastano zone incantevoli, tratturi, aree archeologiche ma, come per incanto, i giudici ci dicono che si può fare salvo poi dire il contrario come in queste ore. Certo, questi signori diranno che i casi vanno visti singolarmente, che le situazioni cambiano di volta in volta, che le sentenze vanno lette per intero, che i dispositivi ruotano intorno a fatti oggettivi, che …insomma, che i giudici sono loro e noi non siamo un ….. Ma a chi volete che interessino situazioni diverse e carta bollata di turno se, alla fine, salvo ravvedimenti delle ultime ore, di eolico in Molise ne abbiamo più che in abbondanza, iniziando da quello drammatico di Frosolone, passando per quello inquisito di Carpinone, per quello offensivo di Capracotta e Vastogirardi, per quello sul tratturo di Lucito, per quello cittadino di ……..per questo e quell’altro ancora?! Cari giudici, dall’alto dei vostri poteri, che vi piaccia o no, avete autorizzato la tremenda centrale di Altilia e poi avete bocciato quella di San Giuliano; provate un po’ voi a spiegare alla gente comune come, pur partendo dalle peculiarità dei luoghi, il responso cambia! Provate un po’ voi a scendere dal gradino più alto e spiegare al popolo molisano come si può devastare una regione incantevole a colpi di carta bollata! Provate un po’ voi a spiegare ai figli di questa terra che non avranno futuro ambientale, storico, culturale perché, pochi signori affaristi, aiutati da avidi uomini di potere, sostenuti da sentenze ondivaghe, hanno deciso che “il progresso” e il denaro prevalgono sulla storia dell’umanità!

Isernia, 4 giugno 2012

Il Segretario Regionale UILBAC Molise
Emilio Izzo

INCONTRO CON IL FRATELLO DI "PEPPINO"

(by Nicola)

In memoria di Samuele Colavita

"Ti sia lieve la terra sul corpo!"

 


(by Nicola)

domenica 3 giugno 2012

Lunga vita alla "Scuola": risponde Nando Dalla Chiesa

Ma il nostro grazie va, oltre che a chi ha lavorato e inventato e cucito, al mitico Benigno di nome e di fatto! 

Nandus Optimus (ohibò!)

(by Nicola)

sabato 2 giugno 2012

Venerdì 8 giugno - ore 20:00 - sede OML, incontro Soci Gruppo di Acquisto Solidale.


Carissimi amici,

in relazione al manifestato interesse per questo Gruppo di Acquisto Solidale, vi chiediamo di confermarci - entro e non oltre mercoledì 6 giugno - la partecipazione all'incontro di cui in oggetto.

  1. Illustreremo in dettaglio gli aspetti operativi
    dell'iniziativa;
  2. faremo nostri tutti i suggerimenti e/o pareri
    espressi;
  3. degusteremo prodotti destinati al G.A.S..

Quanto ad oggi realizzato è, per noi e la nostra terra, già un successo!

A ciascuno di noi il diritto, l'impegno e l'onore di consolidarlo!

Con stima.


Campobasso, 02.06.2012             F.to Il presidente


Fonte: oml2010

(by Nicola)

2 GIUGNO: LA REPUBBLICA DEI VINTI!

Fonte: oml2010

(by Nicola)

LUNGA VITA ALLA "SCUOLA!" CI SCRIVE NANDO BENIGNO...


Carissime amiche ed amici, soci della Scuola di formazione politica Antonino Caponnetto, sono QUATTRO. Sono quattro anni che la Scuola, con fare costante ma sempre più incalzante, fa sentire la sua presenza con iniziative qualificate e diffuse. Nella primavera del 2008, sulle rovine del governo Prodi, il centro-destraottenne una maggioranza consistente in entrambi i rami del parlamento.

Tantissimi italiani, in quei giorni tristi e rabbiosi, pensarono di lasciare il paese piuttosto che sorbirsi ancora una legislatura di leggi ad persanam od aziendas. Tanti annunciarono di voler dar vita a delle Scuole di formazione politica per poter ricominciare in modo dignitoso la risalita e la credibilità politica. 

Fassino, Rutelli, D'Alema, Veltroni, Franceschini e tanti altri, fecero a gara per sfruttare al meglio l'effetto annuncio della costituzione di una personale Scuola di formazione, con gli esiti fallimentari che tutti conosciamo. Tra fine maggio ed inizio giugno, nella famigerata Follonica, Nandodalla Chiesa convocò i più affezionati tra i suoi blogghisti più qualche reduce dei magnifici anni 80 della Milano civile e lanciò l'idea di dar vita ad una Scuola, una scuola particolare perchè intitolata a un Uomo straordinario nella sua semplicità, Antonino Caponnetto.

La Scuola iniziò a camminare non senza difficoltà interne ed esterne, e dopo i primi entusiasmi, la durezza della vita quotidiana sembrò spegnere ogni ardore. Non fu cosi. Facendo, inizialmente poche ma mirate iniziative, facendo corsi di formazione per docenti, presentazioni di libri, dibattiti, convegni, affinando i rapporti tra i componenti del gruppo operativo della Scuola, pur scontando qualche rallentamento od astensione da parte di alcuni soci della prima ora, la Scuola sta crescendo grazie all'innesto di forze fresche, vedi Milano, e la capacità di guardare avanti e di progettare per tempo.

Con una novità e cioè che per la prima volta la Scuola non ha debiti nè verso terzi nè verso i soci e scusate se è poco. La sintesi di tutte le iniziative fatte dalla Scuola è impressionante per qualità e quantità. E il meglio deve ancora venire, penso a Brindisi e Milano e poi Firenze e le immancabili belle sorprese di Cogoleto e.........

In questo triste 2 Giugno, con il pensiero a Melissa e al popolo emiliano duramente provato dal devastante terremoto, a voi soci va il ringraziamento del Presidente e di tutto il gruppo operativo della Scuola per quello che state mettendo in campo e per tutto ciò che farete e faremo insieme per questo stupendo e bistrattato paese.

Un saldo abbraccio
 
Nando B.

(by Nicola)